Terry Gilliam
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Terry Gilliam dei Monty Python, grande fumettista, fantascienza, avventura, slapstich, satire, e dirige film ad episodi dal ritmo frenetico, immersi in un caos goliardico.

Brazil (84), Brecht + Freud + 1984 + modernismo e grottesco iperbolico; è l'immaginario frustrato d un timido impiegato schiacciato dal peso della burocrazia informatica, innamorato di una camionista estremista e aiutato da un misterioso terrorista-acrobata dell'aria condizionata, si sfoga di notte, sognando impossibili avventure in mondi? inesistenti sotto forma di incubi freudiani, fiabe infantili e allucinazioni surrealiste; accusato di tradimento dai burocrati, sopporta i supplizi e gli interrogatori continuando a sognare, fino a stremare i suoi persecutori. Gag visive, scenografie moderniste.

La storia e` ambientata in una societa` Orwelliana del futuro, controllata da una burocrazia implacabile e onnipresente. Un giorno una mosca causa un problema nei computer del governo e fa si` che venga arrestato un innocuo Mr. Buttle, invece del terrorista Harry Tuttle (Robert De Niro). La polizia semplicemente recapita alla moglie di Buttle una ricevuta per il marito e le chiedono di firmare una ricevuta per la ricevuta.
Sam Lowry (Jonathan Pryce) e` un impiegato che sogna in continuazione di essere un cavaliere alato alla disperata ricerca della sua bella. Lavora nel dipartimento in cui e` stato commesso l'errore e il suo capo e` un pavido che teme di essere punito e chiede in continuazione il suo aiuto. Sam vede la sua amata, Jill Layton, che protesta con il portiere del suo ufficio perche' e` rimasta intrappolata nell'interminabile serie di pratiche burocratiche.
La madre di Sam e` una donna molto influente, amica intima del capo di un ministero. La madre procura a Sam un trasferimento in quel ministero che e` un'ambita promozione. Sam ha gia` detto al suo capo che non la vuole. La madre vorrebbe anche fidanzarlo con la scema Shirley, figlia di un'amica. Mentre stanno cenando al ristorante, una bomba esplode e causa un massacro, ma la gente e` talmente abituata che continua a mangiare come niente fosse.
Nel suo sogno la Jill viene rapita da esseri mostruosi e rinchiusa in una gabbia volante, e lui ingaggia un duello all'ultimo sangue con un colosso sullo sfondo di uno scenario di torri gigantesche.
Un giorno si guasta l'impianto di condizionamento. Sam chiama il ministero in carica della riparazione, ma prima che arrivino gli operai irrompe in casa sua il terrorista ricercato dalle autorita`, Harry. Il suo crimine consiste nel riparare illegalmente i guasti. Quando i veri operai arrivano, Sam trova un pretesto per mandarli via, ma cosi` facendo fa infuriare uno di loro, Spoor, che giura vendetta. Harry ripara il guasto e poi si dilegua sui tetti. Il groviglio di tubature sembra un organismo vivente e Harry sembra un chirurgo che sta operando.
E` Natale.
Nel frattempo Buttle e` morto (probabilmente sotto tortura) e il capo di Sam non sa che pesci prendere. Sam trova una elegante via d'uscita: pagare alla vedova un assegno come rimborso per la perdita. Lui stesso si reca nel quartiere di periferia con la sua piccola monoposto. Trova la donna terrorizzata. Le offre l'assegno ma lei si mette a inveire contro di lui. Ha capito che il marito e` morto, benche' non avesse commesso alcun crimine. In quel momento spunta Jill. Sam la rincorre, ma non riesce a fermarla: fugge su un autocarro. La monoposto di Sam e` stata bruciata dai bambini.
Tornato in ufficio, Sam tenta di scoprire qualcosa su Jill, ma il computer non glielo consente. Decide allora di accettare la promozione ai Central Services, che hanno accesso alle informazioni riservate. Il suo sogno si fa sempre piu` intenso. Tornato a casa, la trova in subbuglio. Spoor ha ottenuto il permesso di riparare il guasto e ha scoperto la sua illegalita`. Una ragazza gli porta un messaggio cantato che e` un invito a un party della madre. Al party Sam incontra il capo dei Central Services e gli spiega di essere disposto a lavorare per lui. Il giorno dopo inizia il suo nuovo lavoro, in un edificio ancor piu` minaccioso. Nel labirinto di corridoi deserti un gruppo di impiegati insegue il suo nuovo capo. Gli viene assegnato un cubicolo con una mezza scrivania: l'altra meta` e` nell'ufficio di fianco, occupato da un pavido, e i due devono contendersi con la forza la scrivania. Sam lo convince pero` a procurargli informazioni su Jill.
Nello stesso ministero lavora anche un vecchio amico di Sam, Jack. Quando Jack vede la fotografia di Jill, si spaventa. Jack e` parte dell'errore burocratico che ha ucciso Buttle, e Jill e` diventata pericolosa perche' sta facendo troppo rumore attorno a quell'errore. Sam intravede Jill nell'atrio del palazzo che litiga con il portiere per l'ennesimo cavillo burocratico e si precipita a fermarla. Jill riesce a liberarsi e saltare sul solito autocarro, ma questa volta Sam balza a bordo. Le confessa il suo amore. Lei lo scaraventa fuori e tenta di liberarsene, ma lui rimane aggrappato rischiando la vita finche' lei scoppia a ridere e lo lascia stare con lei. Lo porta nel cantiere in cui lavora. Sam la pensa una terrorista e, quando le affidano una pacco, pensa immediatamente che si tratti di una bomba. Caricano una casa prefabbricata sul rimorchio del camion, poi si rimettono in marcia. Al primo posto di blocco Sam si fa prendere dal panico e la spinge a sfondare le sbarre. Diventano cosi` dei fuggitivi. Vengono inseguiti dalla polizia lungo una strada diritta fiancheggiata da cartelli pubblicitari. Seminano gli inseguitori, poi entrano in un centro commerciale. Una bomba esplode e Sam inveisce contro Jill, ma Jill apre il pacco e gli fa vedere che si tratta soltanto di un regalo. Nel difenderla vive davvero il sogno del colosso e dei mostri. Ma nella realta` la polizia lo arresta.
Il capo lo rimprovera. Sam chiede a Jack di intercedere per Jill, ma questi gli dice di stare alla larga. Spoor e l'altro tecnico sono ancora nel suo appartamento, ma Harry manipola i tubi in maniera tale che i loro scafandri si riempiano di merda. Anche Jill compare sui tetti e Harry si dilegua. Sam nasconde Jill in casa della madre. Jill lo bacia. Sam decide di salvarla nell'unico modo possibile: penetra di nascosto nell'ufficio del capo supremo (l'amico di sua madre, della quale tiene una fotografia sulla scrivania) e mette nel computer l'informazione che Jill e` morta. Cosi` smetteranno di cercarla. A casa la trova in sottoveste, come nel sogno. Fanno l'amore nella grande alcova, ma la polizia irrompe da tutte le parti. Lo portano in una grande stanza cilindrica, nel centro della quale e` una sedia di tortura. A torturarlo si accinge un uomo mascherato, che Sam riconosce per Jack. Jack non ascolta le sue suppliche e si mette all'opera.
La mente di Sam precipita in un sogno: i terroristi capitanati da Harry attaccano l'edificio, lo liberano, fanno saltare in aria il ministero, scappano. Sam arriva in una chiesa in cui si stanno celebrando le esequie della madre, che il chirurgo di fiducia ha ringiovanito fino al punto da farla assomigliare a Jill (stanno seppellando la vecchia madre, quella ringiovanita e` fra il pubblico). Sam continua a fuggire per i vicoli, sempre inseguito dalla polizia. Il sogno diventa sempre piu` un incubo, con Sam inseguito da una folla di appestati. Ma Jill lo salva con l'autocarro e se ne vanno insieme per verdi valli.
In realta` Sam e` rimasto completamente istupidito dopo la tortura e sta sognando di nuovo di librarsi fra le nuvole, questa volta a bordo della sedia di tortura.
A volte sembra soltanto una parodia di "1984", ma gli scenari cubisti e apocalittici rendono sinistro anche lo humour piu` farsesco. Molte scene rigurgitano di dettagli satirici in cui la societa` consumista e la societa` totalitaria sembrano essere due facce dello stesso fenomeno. Alcune scene comiche (la casa completamente automatica, la lotta per la scrivania) conservano molta della slapstick britannica (Charlie Chaplin, Stan Laurel).

Holy Grail (1976), satira dei cavalieri della tavola rotonda; Time Bandits (1981) racconta l'odissea di un bambino che viene guidato da sei nani ex giardinieri del paradiso attraverso un pertugio dello spazio tempo e si ritrova a contatto con i grandi della storia, delle fiabe e della mitologia; e intanto prende in giro gli elettrodomestici, i telequiz, la tecnologia, il consumismo.

The film tells the fantastic adventures of a child who joins six mischievous "time bandits" and travels to various periods of history to steal valuable artifacts.

Futuristic setting, galaxies, on a distant planet a nice residential area. Inside one of the homes two middle-class parents watch tv all the time. Their child goes to bad and sees a medieval knight jump out of the wardrobe riding a horse and then disappear in the woods. The child wakes up in his bed and looks at the pictures on the wall, one of which is of the knight. But it was not entirely a dream, as his father opens the door, extremely upset, because he heard the noise.
The following night, as soon as the child falls asleep, a bunch of midgets dressed in archaic clothes come out of the wardrobe. At first they are afraid but then they get aggressive and want the child to help them get out of there. As they push, the wall with the pictures keeps moving and eventually a giant face appears that demands they return what they have stolen from him. They all (Kevin and the midgets) fall into a hole and down into a farm in Northern Italy a century before. Kevin, still dressed in his pajama, tries to escape through the green fields, but he meets soldiers on their way to a battle and a crowd of civilians fleeing the war. The midgets capture him again and force him to follow them into the city, where he is overwhelmed by images of destruction and death. They observe Napoleon watching a puppet show while his enemy is waiting to surrender. THe nidgets entertain Napoleon and are invited to dinner. When Napoleon falls asleep, the midgets steal as much as possible and run away. The guards chase them, but the midgets disappear through the wall, dragging with them the child, who is now less reluctant to follow them. They plunge into another age, and crash through the roof of a stagecoach. The midgets have a map that guides them through time. This time they are in the middle age. They fall into the traps of a gang and end up swinging upside down from the branches of a tree. They are taken to the camp and meet the graceful Robin Hood. On his mission to redistribute wealth, Robin confiscates their treasure and gives it to the poor. Kevin would like to stay, but the midgets drag him away again.
A mysterious Evil One is observing them from another dimension. The dwarves are former employees of the Evil One who have stolen a map of the universe from him and set forth to rob the wealth of the world. The map contains time holes that enable the possessor to travel back and forth through time. The Evil One is confined in a castle of darkness until he regains the map. He uses his power to direct the midgets towards a trap. The midgets resist, but Kevin fall into it and is transported to another age, where Agamennon is fighting a monster in the desert. Kevin's fall on Agamennon saves him from the monster. Agamennon takes che child with him back to the city, where a crowd greets him in triumph. Agamennon names Kevin his successor to the throne but during the banquet the midgets appear and again they steal valuables and child.
Next, they plunge into the Titanic, all dressed up for the high society. When the Titanic sinks, the Evil One uses his powers to send them into another sea, where they are captured by a pirate. A giant comes out of the sea carrying the ship on his head. Kevin and the midgets escape and keep walking until they reach the end of the world, the invisible wall that separates the world from the land of darkness where the Evil One lives.
They enter the mysterious kingdom only to be trapped by the Evil One, who finally regains the map. Kevin and the dwarves escape and save the world.

Meaning Of Life: scena iniziale della rivolta dei vecchi impiegati che trasformano un palazzo di uffici in un galeone di pirati; musical cosmico-populista a sketch.

Fisher King (1991), scritto da Richard LaGravenese, e` forse il suo film piu` "mainstream":

Jack Lucas (Jeff Bridges) e` un cinico "radio host" che si e` guadagnato una reputazione insultando il pubblico e tenendo discorsi provocatori. Un giorno pero` uno dei suoi ascoltatori segue i suoi consigli e compie una strage in un ristorante. Tre anni dopo, lasciato il lavoro alla radio e ridotto a farsi mantenere dalla ragazza Anne, afflitto da manie depressive e sul punto di suicidarsi, viene attaccato da due teppisti che stanno per dargli fuoco quando viene salvato da un vagabondo di nome Parry (Robin Williams). Questi e` un folle convinto di essere un cavaliere medievale. Jack gli offre denaro come ricompensa, ma Parry ha piani ben piu` ambiziosi: vuole mettere le mani sull'Holy Grail. Parry confida a Jack dove si trova: nella collezione privata di un ricco collezionista.
Jack scopre che la moglie di Parry venne uccisa nel massacro al ristorante, e, sentendosi responsabile della follia di Parry, decide di aiutarlo. I due diventano amici per la pelle, anche se sopportare i capricci di Parry non e` facile. Parry e` ossessionato da un "Red Knight" che lo sta braccando e che ogni tanto vede sotto forma di un dragone rosso, parla ad alcuni amici invisibili (che chiama "Little People") e si e` innamorato con una donna che vede tutti i giorni alla stazione. Un giorno Parry si mette a inseguire il suo nemico immaginario, prima attraverso il traffico incurante delle auto che lo investono e poi nel parco Parry ha una grande opinione di Jack, ma Jack si sente invece un essere schifoso. Alla stazione Parry ha una visione surreale: la stazione con la sua folla frettolosa diventa una grande sala da ballo della Mitteleuropa imperiale e i pendolari si trasformano in eleganti ballerini mentre un'orchestra suona un valzer. L'incontro pero` fallisce. La donna e` pero` effettivamente sola, e forse Parry l'ha spiata e lo sa: a casa prepara cena per due, ma l'altra persona non esiste. Ci parla e ci litiga fumando istericamente da sola.
Jack confida l'amore di Parry a Anne e insieme decidono di aiutarlo a incontrare la sua fiamma. La sconosciuta si rivela una donna poco sociale e diffidente di tutti, e non molto piu` sana di mente di Parry. Anne sopporta a malapena il suo carattere indisponente e diffidente, dovuto forse alla sua solitudine, ma, lasciate sole, le due ragazze finiscono per fare amicizia e confidarsi (la zitella confessa ad Anne di non essere mai uscita con un uomo, di venire ignorata dai colleghi, di non credere piu` nel principe azzurro). Obbligati dai rispettivi amici/protettori a una cena elegante, Parry e la zitella si scoprono fatti l'uno per l'altra. Parry trova il coraggio di dirle la verita` e lei e` commossa dalla sua devozione. La nuova missione riavvicina anche Jack e Anne, che per la prima volta dopo tanto tempo si divertono a crepapelle e si scambiano tenerezze.
Ma dopo aver riaccompagnato la donna a casa, Parry ha la visione del "Red Knight" che lo insegue a cavallo per le strade di New York e scappa trafelato finche' due teppisti lo assaltano con bastoni e coltelli.
Jack si sta godendo la rinascita (ha appena accettato un nuovo lavoro con entusiasmo), ma sopravviene una nuova crisi nella relazione con Anne, che si aspettava una proposta di matrimonio. Li chiamano all'ospedale dove Parry e` in un coma. Proprio quando Jack e Parry sembravano aver cominciato ciascuno una nuova vita si ritrovano di nuovo senza nulla, uno privato persino dell'unica persona che gli era rimasta vicino durante la depressione e l'altro ridotto allo stato catatonico in cui era gia` caduto dopo la morte della moglie.
Jack ha ripreso a lavorare alla radio. Un amico barbone di Parry viene a cercarlo, ma Jack finge di non riconoscerlo. Sembra essere tornato allo stadio di cinico insensibile, ma questa volta la coscienza lo risveglia: va a trovare Parry, che e` gia` stato trasferito in manicomio, e tenta invano di convincerlo a uscire dallo stato di catalessi. Jack intuisce che soltanto l'Holy Grail puo` salvare Parry. Indossa gli abiti da matto di Parry e si arrampica in maniera un po' comica sul grattacielo del ricco collezionista. In casa trova l'uomo morto, vittima di un collasso, prende l'oggetto (in realta` la coppa di un trofeo sportivo) e la porta a Parry.
Parry si riprende, sposa la zitella, Jack e Anne si riconciliano, e tutti vivono felici e contenti.
Il film e` una parabola, la parabola di una lenta ed estenuante lotta fra la razionalita` di un cinico pragmatista e l'immaginazione di un pazzo. Poco alla volta l'immaginazione del secondo prevale sulla razionalita` del primo, e soltanto quando il primo si arrende del tutto i due possono ritrovare la serenita`. Non e` tanto il rimorso la chiave di volta, ne' l'accusa contro e il cinismo dello showbusiness: la redenzione di Jack e` in realta` la soluzione di una crisi esistenziale. Non e` tanto Jack che aiuta Parry a compiere la sua missione, quando Parry che salva la vita di Jack ripetutamente dandogli un senso e cambiandone la fisionomia. Le due storie d'amore sono altrettanto complementari e funzionali l'una all'altra: Jack e Anne sono una coppia razionale, e per questo in crisi, che pero` usa la propria razionalita` per favorire il successo dell'altra coppie; ma e` la bizzarra storia d'amore dell'altra coppia che riaccende la fiamma del romanticismo nella relazione di Jack e Anne. Chi ha bisogno dell'Holy Grail, senza saperlo, e` Jack, e soltanto quando diventa consapevole che questa e` la sua missione Jack si redime e si salva. Jack ha sempre odiato il mondo. Grazie a Parry, riesce a capire meglio la gente che ha sempre disprezzato e riesce ad accettare (e adottare per se stesso) la loro mediocrita` piccolo borghese. Bridges goes into a three-year funk, drinking Il film continua l'ossessione mitologica di Gilliam, che l'aveva gia` portato a "The Time Bandits" e "The Adventures of Baron Munchausen" Ma questa volta la trapianta in un vita ordinaria dei nostri tempi.

12 Monkeys (1995)

James (Bruce Wills) sogna una scena all'aeroporto in cui un uomo viene ucciso fra la disperazione di una donna bionda. Si risveglia in una cella microscopica, che fa parte di una gigantesca prigione sotterranea. E` stato prescelto come volontario e fa appena in tempo a salutare il compagno Jose prima che una gru lo tiri fuori dalla cella. La missione consiste nell'uscire all'aperto, dentro una tuta ermeticamente chiusa, e prelevare insetti. James esce da un tombino e si avventura per le strade deserte. In giro ci sono soltanto animali, orsi e leoni, ma nessun essere umano. Gli edifici stanno cadendo a pezzi.
L'umanita` e` stata pressoche' annientata da un virus nel 1996. I sopravvissuti si sono rifugiati sotto terra. Il mondo e` adesso dominato dagli animali. Sei dottori della civilta` sotterranea, gestita come una crudele dittatura, hanno bisogno di reperti dalla superficie per capire come immunizzare gli uomini. James viene scelto da sei sinistri dottori in un laboratorio pieno di poster e di schermi per la missione di tornare nel passato e trovare il virus originale. Per comunicare con loro potra` lasciare un messaggio su una segreteria telefonica, che loro controllano dal futuro.
Qualcosa pero` non funziona correttamente, perche' James si ritrova nel 1990. Viene arrestato per aver aggredito due poliziotti ed esaminato da una avvenente pischiatra, che lo fa ricoverare in un manicomio. James e` in condizioni orrende, ma non e` in realta` pazzo, anche se lo sembra (respira a pieni polmoni, come se non avesse respirato da anni, ma e` proprio cosi`) e la psichiatra intuisce che si tratta di qualcosa di diverso dal solito mentecatto. James chiede di poter fare una telefonata, soltanto una telefonata, al numero che gli hanno dato i dottori. In manicomio fa la conoscenza di Jeffrey (Brad Pitt), figlio di un celebre scienziato. Jeffrey e` un matto incontenibile, che ascolta il racconto di James, compreso il fatto che un virus distruggera` l'umanita`. James viene esaminato da una commissione di psichiatri. Tenta invano di convincerli che viene dal futuro per un'importante missione. Gli concedono pero` di fare la sua telefonata. Ma a quel numero risponde soltanto una massaia: e` il 1990, non il 1996, e probabilmente il numero di telefono non ha ancora cambiato proprietario. Un giorno Jeffrey riesce a procurargli la chiave per fuggire, poi scatena il finimondo offrendogli l'occasione. James e` pero` troppo debole e viene presto ripreso. Chiuso, sedato e legato in una cella angusta, scompare misteriosamente.
Si risveglia dopo aver rivisto un'altra volta la scena all'aeroporto, in cui lui e` bambino e un uomo viene ucciso e una donna bionda urla disperata. E` stato richiamato indietro dai sei dottori. Spiega che era finito nell'anno sbagliato. I dottori gli fanno vedere le fotografia di uno scienziato (e` il padre di Jeffrey) e gli fanno ascoltare un messaggio che parla di dodici scimmie lasciato su una segreteria telefonica da una donna. I dottori ci riprovano e promettono che questa volta non ci saranno sbagli. Ma qualcosa va di nuovo storto, perche' James si ritrova nudo in una trincea della prima guerra mondiale. Viene ferito a una gamba. Subito dopo pero` riemerge nel 1996. La psichiatra, Kathyrin, sta tenendo una conferenza sull'insanita` mentale, e mostra la fotografia di un uomo che venne rinvenuto in una trincea della prima guerra mondiale e non subi` gli effetti delle armi chimiche: e` lui, James. Alla fine della conferenza fra i tanti che le chiedono l'autografo c'e` anche un uomo dai capelli rossi.
All'uscita, viene aggredita proprio da James, che l'ha rintracciata da un articolo di giornale. James la costringe a guidare verso Philadelphia, dove l'esercito delle dodici scimmie sta per compiere l'attentato che annientera` l'umanita`, a partire da un certo numero di citta` sparse per il mondo. Lei e` spaventata, lo considera semplicemente un pazzo pericoloso. Assomiglia alla donna del sogno di James, ma e` bruna, non bionda. James le spiega di nuovo che viene dal futuro, che la sua missione e` di trovare il virus originale, prima che muti. Per questa ragione deve arrivare nel posto dove tutto ebbe inizio e arrivarci in tempo. Poi, una volta che lui abbia scoperto chi causo` la pestilenza, il futuro mandera` uno scienziato a studiare il virus originale, e in tal modo riuscira` a salvare la razza umana.
Naturalmente lei non gli crede. In quei giorni la nazione viene tenuta con il fiato sospeso dalla vicenda di un bambino che si crede sia caduto in un pozzo. James le dice che il bambino e` in realta` nascosto in un granaio. Lei vuole curare la sua ferita alla gamba ed estrae la pallottola. A Philadelphia James si infervora quando vede sulle mura di un quartiere il simbolo delle dodici scimmie. Trascina di peso K., che e` spaventata dal quartiere, dentro un teatro abbandonato. Vengono aggrediti da due uomini e James deve ucciderli. Sempre seguendo le istruzioni dei suoi dottori, James irrompe in un negozio esotico e fa domande sulle dodici scimmie. I tre ragazzi che lo gestiscono sono terrorizzati, ma sanno qualcosa. Accennano a Jeffrey, lo stesso conosciuto da James in manicomio.
James porta K in un bosco. Poi la chiude nel baule dell'auto e penetra nella villa in cui lo scienziato sta tenendo un discorso davanti a numerosi ospiti. James chiede di vedere Jeffrey. Jeffrey e` sempre matto, ma adesso e` libero e rispettato dalla servitu`. James gli spiega che ha capito il suo piano, non vuole fermarlo, non puo` fermarlo, vuole soltanto salvare il futuro. Jeffrey gli ride in faccia, e gli confessa di aver avuto l'idea del virus da lui stesso, quando erano in manicomio. E` stato lui, James, a spiegargli come fare per distruggere l'umanita`. James riesce a malapena a fuggire. Libera K, poi scompare prima che la polizia arrivi e nessuno sa spiegarsi come.
K viene interrogata dalla polizia. Improvvisamente comincia a credere a James, perche' sente in televisione che il bambino viene ritrovato in un granaio e la perizia svela che la pallottola proviene dalla prima guerra mondiale e lei riconosce James nella fotografia. La polizia naturalmente pensa che lei si sia semplicemente innamorata del suo rapitore e cerchi di difenderlo. Lei comunque telefona allo scienziato e gli chiede se sa nulla di un'idea di suo figlio per sterminare l'umanita`. Naturalmente lo scienziato le riattacca il telefono in faccia. Uno dei suoi assistenti e` il rosso che le aveva chiesto l'autografo.
Intanto James e` al cospetto dei sei dottori e chiede loro di poter completare la sua missione (forse anche perche' si e` innamorato della ragazza).
K torna al negozio, ma non le aprono. Dentro c'e` Jeffrey che sta aiutando i ragazzi a preparare il piano. K cerca James nei vicoli di quella zona. Improvvisamente James appare, ma questa volta le parti si sono invertite: James si e` adesso convinto di essere soltanto un pazzo, di aver immaginato tutta la storia dei sotterranei, mentre K crede che sia tutto vero. James vuole arrendersi alla polizia e farsi curare, ma K lo convince che lui viene davvero dal futuro.
K porta James in un hotel a ore, dove vengono pero` aggrediti da un protettore che scambia K per una prostituta e James deve picchiarlo a sangue. Per capire se James e` matto o meno, K propone di fare il famoso numero di telefono. Lo fa e le risponde un'agenzia che pulisce tappeti. K e` tutta contenta perche' pensa che davvero James si sia inventato tutto. Invece James le ripete parola per parola il messaggio che lei ha appena lasciato e che lui non poteva ascoltare: e` il messaggio che i dottori gli hanno fatto ascoltare in laboratorio. E` tutto vero, l'umanita` sta davvero per essere distrutta da un virus liberato dall'esercito delle dodici scimmie.
Intanto Jeffrey e i suoi compari si sono messi all'opera. Hanno rapito il padre di Jeffrey, che adesso capisce come il messaggio della psichiatra fosse vero. Jeffrey e i suoi compari irrompono nello zoo e liberano le bestie.
Quando K sente del misfatto, scoppia a ridere: l'esercito delle dodici scimmie voleva semplicemente liberare gli animali dello zoo. Non c'e` nessun virus e nessun pericolo per l'umanita`. James lascia un messaggio telefonico per i dottori: avete sbagliato tutto, io ho deciso di rimanere qui nel passato. K, innamoratasi di James, lo vuole portare in vacanza in Florida. Si trucca indossando una parrucca bionda e lo trucca mettendogli dei baffi posticci. Poi si avviano allegramente verso l'aeroporto, mentre le strade sono invase dalle belve liberate da Jeffrey.
All'aeroporto pero` James viene avvicinato da Jose, che gli da` una pistola. James capisce di nuovo che e` tutto vero. Jose non gli dice pero` chi debba uccidere. James non capisce come fa a sapere dell'accaduto. Jose gli ricorda che il messaggio che James ha appena lasciato cinque minuti prima e` stato lasciato trent'anni prima...
K intanto prende i biglietti. Dopo di lei c'e` il rosso, con una valigia che contiene i virus. Il rosso prende un biglietto per un volo che fara` scalo in tutte le citta` da cui si sparse il virus. Fra la folla c'e` anche James bambino...
K capisce che il rosso e` il terrorista. Urla a James di fermarlo. James salta la polizia, estrae la pistola e sta per sparare, ma viene crivellato dalla polizia. K si getta sul suo cadavere urlando disperata. Il tutto sotto gli occhi del bambino.
James adulto e` morto, ma per James bambino che e` li` a guardare la storia e` appena cominciata. Sull'aereo, di fianco al rosso, si siede la dottoressa, uno dei sei dottori del laboratorio: James e` riuscito a compiere la sua missione.
What is unique about this cinema database