Dusan Makavejev
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Covek Mijetica (1965), una storia di una ragazza volubile, inaugurò il cinema minimale e frammentato di Makavejev, con una trama sconnessa piena di ambiguità che narra come la ragazza tradisca il suo uomo con un camionista.

Ljubavni Slucaj Ili/ Love Affair (1967) approfondì l'alienazione privata e le pulsioni sessuali dei piccoli borghesi, con un rapporto infarcito di documentari, interviste, saggi, sogni, mescolati disordinatamente sui rapporti erotici fra una centralinista e un ispettore sanitario che sfociano in una crisi quando lei rimane incinta di un postino e lei muore precipitando in un pozzo nel tentativo di evitare il suo suicidio.

Nevinost Bez Zastite/ Innocence Unprotected (1968), primo collage totale, è il commento a un vecchio film degli anni dell'occupazione: gli attori che vi recitarono vengono intervistati, l'epoca viene rivissuta, etc. Amatoriale, nostalgico.

L'attacco ai costumi e ai tabù viene portato anche dal WR (1970), esplicito omaggio al filosofo Reich e alle sue teorie di lotta politica come liberazione sessuale e un rapporto pessimista sulle ideologie; i blocchi narrativi intrecciati sono tre: documenti sulla vita del filosofo, stralci di vita culturale newyorkese (underground), bozzetti di vita jugoslava (la tragedia di una ragazza che viene uccisa dal giovane di cui è innamorata), pop art, black humor, grottesco.

Il delirante Sweet Movie (1974), godardiano per il montaggio, warholiano per il collage di materiali e brechtiano per il didascalismo canoro, acuisce il senso di fallimento, sia socialista (un marinaio russo che diventa l'amante della capitana e viene da lei sacrificato su un letto di zucchero) sia capitalista, per quanto riguarda la liberazione sessuale.

Nelle disavventure eroticomiche di Miss Universo '84 i personaggi diventano caricature di luoghi comuni, un pazzo divertissement d'autore. Cinema rabelaisiano, comico e anarchico, surrealismo pirotecnico, teatro dell'assurdo/

L'elezione di Miss Mondo per designare la sposa del rampollo di casata, dotato di un pene d'oro. La vincitrice si separa quasi subito, nonostante le torture della suocera che la costringe ad erotizzare un negro. Poi viene trasportata a Parigi dentro una valigia, fa l'amore sulla Tour Eiffel con un messicano, non riescono a liberarsi e devono essere operati. Messa in una culla, poppa latte. Muore durante la registrazione di uno spot, affogando nella cioccolata. Una trasfigurazione della vicenda della Potëmkin che passa per Bukanin e le fosse di Katyn. I modelli di decenza vengono travolti da scariche di irresistibile bisogno erotico, che smascherano regressioni animalesche e perversioni sguaiate.

Segui` la farsa surreale di Coca Cola Kid (1985), un film molto piu` "mainstream" e molto meno originale.

Un giovane dinamico e ambizioso viene mandato dalla Coca Cola ad aiutare il manager della Coca Cola australiana e prende subito l'iniziativa. Il giovane, che tiene un topolino per pet, e` indifferente alla segretaria sexy Terri che tenta di sedurlo. Scopre che la societa` non vende una sola bottiglia in una remota regione dell'Australia e la ragazza sa perche': un vecchio tiranno possiede l'intera area e monopolizza il mercato. Il giovane, sempre piu` arrogante e indisponente, e` deciso a imporre una ferrea disciplina in quell'ufficio che e` gestito in maniera un po' troppo informale. In particolare la segretaria e` perseguitata dal marito pazzo e lascia scorazzare per gli uffici la sua figlioletta.
Il giovane va a scovare il vecchio eccentrico, ma prima un aereo pilotato da una giovane pilota quasi si schianta sulla sua auto e poi il vecchio lo prende a fucilate. La tenacia del giovane finisce pero` per conquistargli le simpatie del vecchio. Il giovane tenta invano di convincerlo ad allearsi con la Coca Cola per modernizzare i suoi metodi antediluviani di produzione. Il vecchio testardo mette alla porta lui e i suoi autocarri ultramoderni.
A forza di provarci, la segretaria, che si scopre essere la figlia del vecchio, riesce a sedurre il giovane; ma in realta` voleva soltanto proteggere il padre, per quanto non si vedessero o parlassero da sette anni. Il vecchio intanto ha minato la propria fabbrica e la fa saltare in aria piuttosto che cedere. Il giovane riceve i complimenti della Coca Cola, ma, confuso e pentito di tutta la storia, si dimette e torna da Terri.
La storia e` banale, l'umorismo e` stentato, e i personaggi sono male abbozzati.

Montenegro (1982) usa quello stile narrativo lineare per scopi se non altro piu` nobili della commedia leggera e riprende la ricognizione antropologica nei modelli comportamentali della borghesia.

Una casalinga svedese frustrata si perde in un quartiere malfamato e gode una sfrenata notte di trasgressione in compagnia di reietti violenti e lussuriosi, mentre il marito ha un rapporto a tre con il suo psicanalista e la segretaria; eliminato l'amante, avvelena la famiglia. Il metodo casuale alla Godard, l'approccio didascalico alla Brecht, il collage alla Warhol, la tensione alla psicodramma.

Il collage anticronologico crea dubbio e incertezze, mettendo in rilievo la confusione morale.

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.
What is unique about this cinema database