Ted Post
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Anonimo regista di scuderia, Ted Post diresse anonime produzioni come il western all'italiana Hang 'Em High (1967), che segno' il rientro di Eastwood in patria, e il bellico vietnamita Go Tell The Spartans (1978).

Hang 'Em High (1967) is set in a barbaric and brutal world of humans who behave worse than animals. The plot is rather uneven and the characters are only superficially developed.

Jed (Clint Eastwood) is a humble and solitary cowboy tending the cows he just purchased from a nearby town. A group of people, led by a "captain", surround him, accuse him of having stolen them after killing the owner, and hang him without a trial. They leave thinking him dead. Instead, he is rescued by a marshal, who chains him, locks him in a cage with other prisoners and delivers the wagon to a nearby town where a tough but just judge. (When one of the prisoners tries to escape, it is the prisoners who pressure the marshal to kill him). When they reach town, a beautiful young woman checks their faces without saying a word. The judge already knows that he is innocent: they arrested the real thief and killer, and they are just about to hang him. The judge releases Jed and, learning that he is a former lawman, offers him the job of deputy. Jed is free to hunt down the nine men who hung him, as long as he doesn't kill them but brings them back to town alive for a trial. The first one resists the arrest and Jed has to kill him. The second one gives himself in and provides the names of the others. The judge hands Jed warrants for all of them. Jed rides to their town and requests the help of the local sheriff to round up the wanted men. On the way, they have to take a detour to capture three men who robbed and killed some ranchers. Jed keeps the posse from lynching the killers and has to take them with him, two young harmless boys full of regrets and one vicious experienced bandit (who vows to escape). The fanatical judge is proud of him when he returns to town carrying the prisoners alive. The judge is trying to civilize that part of the world. Jed is ready to go back and resume his quest for revenge, but the judge grounds him until the trial of the prisoners: he can't judge them without Jed's testimony. He also asks Jed to show the prisoners to the beautiful young woman. She checks every single prisoner brought to town: she's looking for a killer. The sheriff of the other town visits Jed and offers him money to forget about the influential citizens who tried to hang him. But Jed has not forgiven them. Upon hearing Jed's reply, the "captain" tries to convince the other men to kill Jed, but they desert him. Jed tries in vain to testify for the young boys: the judge finds all three guilty, the two underage boys too. Jed tells him that there is no difference between the judge's "law" and a lynching. The judge replies that the difference is who does the killing. But his "justice" is, de facto, a hanging party, with people coming from all the nearby towns to watch the shows. While the judge (with tears in his eyes) gives the order to the hangman, the "captain" and two of his men shoot Jed in the saloon under the eyes of Rachel, the beautiful young woman. Again, Jed survives. Rachel takes care of him until he feels ready to resume his mission. She tells him that her husband was killed and she was raped. Jed looks indifferent to her story. He gets on a horse and rides towards the ranch of the "captain". After a lengthy gun battle, Jed corners the "captain" but he prefers to hang himself. The only one left alive is an old man who was part of the hanging group, but has repented. Jed delivers him to the judge. Two of the captain's men have escaped. All the others are either dead or in jail. In order to remain a deputy, Jed demands that the judge makes an exception to his ruthless law: he wants the old man set free, because he, Jed, has forgiven him. The judge accepts the deal. Then hands Jed the last two warrants, and Jed rides out again.

La serie del "pianeta delle scimmie", iniziata da Franklin Schaffner, e' proseguita con Beneath Planet Of Apes (1970, Ted Post), in cui Heston riesce a fuggire con la ragazza e viene catturato dagli uomini sopravvissuti alla catastrofe, ora nascosti in una cittadina sotterranea dove adorano come dio una testata atomica; quando le scimmie invadono la citta', gli uomini fanno partire il missile, condannando di nuovo la Terra alla catastrofe e giustificando l'odio sterminatore del sacerdote-scimmia, che in loro vede soltanto l'istinto distruttore.

Magnum Force (1973) e` la seconda puntata di "Dirty Harry", il poliziotto duro interpretato da Clint Eastwood.

L'assassino di un sindacalista viene rilasciato per mancanza di prove. Un poliziotto in motocicletta ferma l'auto in cui sta viaggiando con un pezzo grosso e li liquida tutti. Un altro poliziotto massacra tutti gli ospiti di un party privato, anche loro collegati alla delinquenza organizzata. Un altro uccide un protettore che terrorizza le prostitute della zona. Un altro ancora fredda un boss e i suoi partner sessuali (maschio e femmina), ma questa volta il poliziotto viene a sua volta freddato da un altro poliziotto, che poi si dilegua. E` ovvio che qualcuno sta uccidendo tutti i boss della malavita della citta`. Il capo della polizia sospetta che si tratti di uno dei piu` pericolosi e ne affida la sorveglianza a Eastwood. Ma Eastwood sospetta invece un suo amico, che da tempo ha dato segni di squilibrio e fa parte di un gruppo di poliziotti dal grilletto facile. Confida i suoi sospetti al capo, che non solo non gli crede ma gli comunica che il poliziotto ucciso e` per l'appunto il suo amico. Il capo lo manda ad arrestare il boss mafioso e lo vuole vivo, ma il boss riceve una telefonata anonima che gli fa credere che stia per essere attaccato da rivali travestiti da poliziotti; cosi` quando arrivano Eastwood e i suoi uomini, i gangster aprono il fuoco. Alla fine della sparatoria i gangster sono tutti morti. Il capo della polizia e` furibondo perche' pensa che Eastwood l'abbia fatto apposta. Ma Eastwood e` sempre piu` convinto di aver capito la verita`: un gruppo di poliziotti ha deciso di fare piazza pulita di tutti i criminali e non risparmia nessun artificio per riuscirci. Eastwood li confronta e loro ammettono, senza pentimenti, che quello e` adesso la loro missione. Eastwood evita per poco una bomba, ma non fa in tempo ad avvertire il suo partner, che salta invece in aria. Eastwood chiama il capo, che gli intima di non muoversi. Ma, quando arriva, il capo tenta di eliminarlo: e` proprio lui, il capo che lo incitava in continuazione al rispetto della legge, che dirige il gruppo di vigilante. Eastwood se ne libera e scappa in auto, inseguito dai vigilante in moto. Dopo un lungo inseguimento per le strade di San Francisco, li sgomina tutti. Ma il capo e` ancora vivo: lo disarma, gli promette di denunciarlo per l'assassinio dei poliziotti, e se ne va sull'auto di Eastwood. Ma Eastwood ha attivato la bomba e l'auto salta in aria.

Post si rivelo' con un classico giallo di posizione, Nightkill, (1980):

Fin dall'inizio si vede che qualcuno sta registrando tutto cio' che i due amanti si dicono. Il marito, un uomo d'affari che lavora per il governo, tiene una valigia piena di banconote in una cassetta di sicurezza. L'amante e' il suo socio, ma a sua insaputa. La moglie ha ribrezzo del marito, ma lui non la vuole lasciare per non rovinare i suoi affari. Senza dirle nulla l'amante avvelena il marito; lei scoppia a piangere, terrorizzata e sinceramente affranta. ma non ha il coraggio di ribellarsi.
La sera stessa lei deve presenziare ad una premiazione (dirige un'associazione di beneficienza) e nessuno si accorge del suo nervosismo, perche' lo attribuiscono all'emozione. Al ballo viene corteggiata dal marito di un'amica che da tempo si e' invaghito di lei; e' il suo avvocato, che poi la segue anche, ubriaco, a casa sua e la molesta fino ad essere addentato dal cane.
Il giorno dopo si presenta un tenente di polizia (Mitchum), perche' la segretaria, preoccupata, ha denunciato la scomparsa dell'uomo. La moglie gli da' la versione convenuta: il marito e' a Washington, al senato. Lei, spaventata, cerca l'amante ma non lo trova. Decide allora di occultare da sola il cadavere. Va ad aprire la cassa in cui l'avevano nascosto e ci trova invece... il cadavere dell'amante. Scena a rallentatore del suo shock. Non fa in tempo a riprendersi che arriva l'amica, la quale, scoprendo tracce del marito (l'avvocato), se ne va furibonda. Lei carica il cadavere in auto e lo va a buttare in una discarica.
Concede all'investigatore il permesso di perquisire l'ufficio del marito. Poi decide di fuggire, ma prima vorrebbe ritirare la valigia con il denaro. E li' incontra il marito, che poi le da' una caccia spietata per i vicoli buii di un quartiere deserto. La schiaccia con un bulldozer contro un muro; poi cerca nella sua borsa, la toglie dall'auto, la riporta a casa. Ma lei era solo stordita. Quando si riprende, la casa e' stata messa a soqquadro. Decide di telefonare al tenente, ma non lo trova. Chiede aiuto all'avvocato, ma lui e' sobrio e si limita a scusarsi.
A notte fonda riceve la telefonata del marito che supplica un dottore (le ultime parole prima di morire). Poi un signore anziano penetra nella casa e lei lo mette in fuga a randellate, ma e' soltanto il marito della cuoca. Poi trova il cadavere del cane, sgozzato. Perde il controllo, esce allo scoperto, urla come un'ossessa. E nello studio trova il cadavere del marito, inequivocabilmente morto. Esce di casa impazzita e trova il tenente: non le resta che confessare.
Il tenente le chiede le chiavi della cassetta di sicurezza e le dice che un detective privato, assunto dal marito per indagare su di lei, ha registrato tutti i suoi incontri con l'amante. Lei va sotto la doccia. Lui sta telefonando alla polizia, ma si sente che in realta' a fatto un numero a caso. Chiude la donna nella doccia e mette la temperatura al massimo. Toglie il microfono dal telefono con cui ha registrato le telefonate, e se ne va. Lei sta agonizzando avvolta dal vapore.
Lui va a casa, blocca il registratore che ha usato fin dall'inizio. Era lui lo squallido detective privato assunto dal marito. Brucia la maschera che gli era servita per impersonare il marito all'aereoporto.
Il delitto perfetto premia uno squallido opportunista di mezza tacca. Ma nessuno era senza macchia: il businessman, l'amante, lei stessa, prima di essere vittime avevano nella coscienza qualcosa. Solo che il giustiziere e' peggio di loro, e pure mediocre.
Torna sul luogo del delitto. Apre la doccia, constata la morte per bruciature e asfissia, e se ne va all'aereoporto. Da li' telefona al vero tenente di polizia e denuncia l'omicidio sotto il nome dell'amante, precisando di essere l'assassino. Va a ritirare la valigetta, ma una guardia di sicurezza lo ferma, perche' queste erano le istruzioni del defunto businessman. Mitchum, impassibile, se ne libera con una mancia e si avvia verso il gate.
A casa la donna, che non era morta, e' riuscita a liberarsi e a chiamare la polizia.
Non si sapra' mai se l'avventuriero la fara' franca, se lei sopravvivera', etc. Struttura da telefilm.
If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
What is unique about this cinema database