Martin Scorsese


(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Terms of use )

, /10
Links:

Mean Streets (1973) follows a group of young delinquents as they drift through their pointless lives. In the first few scenes we are introduced to three types of the mafia: Tony, the psychotic owner of a night-club, Michael, the business-man who buys a shipment of wrong parts, Johnny Boy (Robert DeNiro), who blows up a mailbox. Last but not least there is Charlie (Harvey Keitel), a devout Catholic. They all meet in Tony's club. Michael complains with Charlie that Johnny owes money to everybody and is behaving like a fool. Charlie has always protected Johnny, but Michael opens his eye. Charlie humiliates Johnny in front of his girls and then takes him in a private room to scold him. Johnny confesses that he has lost money gambling, that he has not paid Michael and that he spent what little money he had to buy a new wardrobe. Charlie cannot resist the manners of the scoundrel and gives him money to entertain the girls. When Michael sees Johnny, Charlie signals that everything is ok and they drink together.
Charlie works for his uncle Giovanni, collecting debts, and the old Giovanni looks a lot more compassionate than the young ones.
The boys go visit a "friend" who owes money. First they chat like friends, then they get into a colossal fight, then they have to bribe the cops t let them go, then they drink together with the debtor like good friends again, then they get the money, then they fight again.
It turns out that Charlie is having a romance with Johnny Boy's sister Teresa, but they keep it secret. Teresa is epileptic.
His uncle tells him that he doesn't like to see Charlie taking Johnny Boy's side and doesn't like Teresa either.
Michael is losing his patience with Johnny Boy, who still hasn't paid his debt, and tells Michael that he will break Johnny Boy's legs if he doesn't pay.
One night Johnny Boy gets on the roof of a building and starts shooting in the air. When Michael stops him, Johnny Boy throws dynamite in the air. Then they run to a cemetery and chat, but Johnny Boy is clearly getting out of control.
The night that Michael expects the payment, while the neighborhood is getting ready to celebrate a Catholic festival, Johnny cannot be found. Finally he shows up in Teresa's room, catching her with Charlie. The two men have an argument and almost hit each other, but Teresa has a fit. Later, feeling bad, Charlie gives Johnny some money, but it's not enough to pay Michael.
When they meet at Tony's club, Michael is upset and Johnny threatens him with a gun. Michael walks out of the club, but Johnny is now in danger. Charlie calls Teresa and then drives both Johnny and Teresa out of town. While they are driving, a car drives next to them: Michael is at the steering wheel. A hitman in the back of the car shoots Johnny repeatedly. Charlie crashes the car. Charlie and Teresa are wounded in the accident. Johnny stumbles outside, bleeding copiously from the neck.
Alice Doesn't Live Here Anymore (1974) is a picaresque story about a woman who needs to reinvent her life. It occasionally makes use of avantgarde techniques, in particular the hand-held camera. Filtered in hallucinated red light, we see a child, Alice, singing outside her California home. Many years later she is a devoted housewife with a child. Her husband Don is abusive and insensitive, despite her kindness and tenderness. One day Don dies in a truck accident. Alice decides to sell everything and drive with her son Tommy to California. She was a singing talent before getting married and has dreams of returning to that art. However, they don't make it to California because they run out of money, and she has to look for a job in a small town. Nobody needs a singer. She's getting desperate when the owner of a bar feels pity for her and decides to give her a chance. She starts singing every night and men are attracted to her. One of them, Ben, is particularly stubborn. She rejects him because he is eight years her junior, but eventually his sweet manners win her over, and even her son understands that she has a boyfriend. It lasts only one week because suddenly a woman shows up at Alice's place: she is Ben's wife. She tells Alice how Ben cheats on her and neglects their child. Right then Ben shows up. His sweet manners are gone and Alice sees his real temper: Ben is a psychotic brute who beats his wife and threatens to cut her throat if she dares interfere with his affairs. After kicking his wife out of Alice's place and promising to pick up Alice as usual at the bar, Ben calmly leaves. Alice, terrified, decides to pack and run away. She is still broke and has to take an even humbler job in the next town: waitress in a diner. She hates the idea but it turns out that the owner and chef, Mel, is a good man, the old and outspoken waitress Flo has a good heart, and the shy, inept Vera is actually a honest soul. One of the customers is interested in Alice. He is a handsome divorced rancher, David (Kris Kristofferson), who befriends her boy Tommy. Tommy, in turn, is hanging out with an older masculine girl, Audrey (Jodie Foster), who spends the day alone because her mother mother works as a prostitute and who introduces him to alcohol and to shoplifting. Alice finally accepts David and they sleep together. David is serious about Tommy's education, but Tommy has been spoiled by Alice. When David finally loses his patience and gives Tommy a long-deserved spanking, Alice gets furious and leaves him. However, a few minutes later Tommy is back to his arrogant behavior. Alice tells him to get out of the car and walk home. Tommy instead walks to Audrey's place, where the two children drink alcohol. It gets dark and Tommy is still missing. Alice drives around, terrified that something may have happened to her son. Eventually the police station calls her that they have found the two kids intoxicated. Alice is devastated, because Tommy just proved to her that David was right, but David is gone. Flo, who has now become Alice's adviser, cheers her up.
David comes back and begs her to forgive him. In front of the whole clientele of the restaurant, they have a big argument. She screams that she wants to be a singer in California. He tells her in front of everybody that he's willing to sell the ranch and move to California with her. The customers give them a round of applause. She's finally happy.
Taxi Driver (1976) is a fresco of urban alienation. A young taxi driver, Travis (Robert DeNiro), is lonely in the big city, especially since he works the night shift. His only hobby seems to be porn theaters, but he also writes a diary (the plot of the film). His apartment is poor, and the only reference to his past is a war flag (he is a war veteran). He falls in love with a kind and polite girl, Betsy (Cybill Shepherd), who works for a politician, but makes the mistake of taking her to see a porn movie. She feels insulted and dumps him.
In his job as a taxi driver Travis is exposed to the worst of humankind: punks, misfits, whores, maniacs, madmen. A crowd without identity populates his cold metropolis. Every day is the same, an empty parade of faces. Slowly he matures the idea of cleaning up the city. He arms himself and starts training like a cop. He is morbidly fascinated by Betsy's boss, the politician. He stalks the girl without talking to her. One night Travis stumbles into a robbery and shoots the black robber. The store owner helps him run away and then finishes the black robber with a club. Travis then tries to redeem a child prostitute, Iris (Jodie Foster), who initially gets into his taxi to run away from her pimp, Sport (Harvey Keitel). Travis buys her time in order to talk her out of her life. They meet again the following morning and Iris tells him that she actually likes that lifestyle. Travis is finally to assassinate the politician but a body guard prevents the attempt. Travis drives to the brothel and shoots the pimp, the bouncer and a customer. The girl, terrified, is crying. Travis tries to shoot himself, but runs out of bullets. The cops arrest him.
(We don't hear any more sounds, although we keep seeing what is happening).
However, the media treat him like a hero. Iris' parents are grateful that he saved the girl from the brothel. Released from jail, he returns to his night job. One night Betsy takes his taxi. She heard of his heroic act, but he doesn't take advantage of his fame. After she gets off the taxi, he just continues to drive around.
(Translation by/ Tradotto da xxx)

Se sei interessato a tradurre questo pezzo, contattami

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me. New York, New York (1977) is a sentimental comedy that is mildly entertaining, but bogged down by too many musical skits. La folla Time Square festeggia la fine della guerra. In un night-club si balla per il ritorno dei soldati. La cantante Francine (Liza Minnelli) e il sassofonista Jimmy (Robert DeNiro), entrambi reduci, si incontrano li`. Lui cerca di sedurla ma lei non gli da` retta. L'amico di lui riesce invece a portare a letto l'amica di lei nella camera d'albergo di lui. Il giorno dopo Francine va a cercare l'amica in albergo e a causa dell'incidente Jimmy viene buttato fuori. Se non altro Francine accetta di accompagnare Jimmy a un'audition e lo salva accompagnandolo anche al canto. Vengono assunti entrambi , e lei si lascia baciare. Lei pero` trova una scrittura in Carolina e lui, perso il posto, le corre dietro finche' la ritrova. Jimmy e` presuntuoso, irascibile e squattrinato. Lei e` disincantata, ma in fondo non indifferente alla sua testarda corte. Assunto anche lui nella stessa orchestra, i due si mettono finalmente insieme. Di gig in gig i suoi assoli lo mettono in luce. Una sera Jimmy scopre che lei ha composto una poesia per lui. Le dice di vestirsi in fretta e la porta dal giudice di pace per sposarsi. Ma l'era delle big bands e` la tramonto e il direttore decide di ritirarsi, lasciando il posto a Jimmy. Arriva comunque il successo, ma Francine rimane incinta e deve abbandonare l'orchestra. Senza di lei e` la rovina, e Jimmy alla fine cede l'orchestra. Jimmy torna a New York da Francine e trova lavoro in un'orchestrina di colore. Mentre e` ancora incinta, Francine viene scoperta da un discografico che le offre un contratto. Durante un litigio in auto Francine ha le doglie. Lui la lascia. Entrambi diventano celebri e ricchi, lei come cantante e lui come sassofonista. Un giorno lei decide di cantare il successo che lui ha scritto, e lo fa nel night-club in cui si conobbero. Lui chiede di fare pace, ma lei all'ultimo momento si tira indietro, e Jimmy rimane solo nella strade di New York.
King of Comedy, The (1983) is a bitter farce on the uncontrollable lust for success in the USA society. Even a criminal can become a star, not because he has the talent of the artist, but because, in that society, anybody who becomes famous, is, by definition, promoted to artist. In the crowd watching a show by famous comedian Jerry (Jerry Lewis) is Rupert (Robert DeNiro). He sneaks into the car of the star and, claiming to be a great comedian himself, begs for a chance. Jerry does not help him, but Rupert deludes himself that he is about to become a star himself. He tells a beautiful bartender all sorts of incredible stories, that she listens to more out of pity than duty. Jerry refuses to see him, and Rupert can't even go beyond the secretaries. At home Rupert prepares a demo for an audition. His ugly and hysterical girlfriend believes that he is indeed working with Jerry and lends him money.
The only voice that brings him back to reality is the voice of his mother, that he frequently hears.
His demo is rejected. When Rupert shows up in person, the guards of the studio don't let him enter. He goes to Jerry's villa with his beautiful friend but the body guards kick him out. But Rupert always gets up again, as if nothing had happened.
Rupert and the ugly girl kidnap Jerry. Rupert does not want money: he wants a chance to show the whole nation how good a comedian he is. He wants to appear on Jerry's tv show.
The woman is no less crazy than Rupert. She dresses up as if she is going to the opera. Then she makes obscene proposals to Jerry. Then she tells him everything about her miserable life, as if it was the first time that someone listens to her. Jerry outsmarts her: she unties him and he runs away. Rupert has already recorded the show and is at the bar of the beautiful girl, ready to watch the show with her (and proud to demonstrate to her that he was not just dreaming).
Arrested and convicted, he is sentenced to six years in jail. However, the show made him famous. He gets out of jail after only three years, and is already a rich man because the media have purchased the rights on his story. The network brass, lawyers, and the FBI agree, with the understanding that Langford will be released once the show airs nationally. Between the taping of the show and the broadcast, Masha has her "dream date" with Langford, who is duct-taped to a chair in her parents' Manhattan townhouse. Rupert's stand-up routine is well-received. He closes by confessing to the audience that he kidnapped Jerry Langford in order to break into show business. The studio audience laughs, thinking that it's a part of his act. Rupert responds by saying, "Tomorrow you'll know I wasn't kidding and you'll all think I'm crazy. But I figure it this way: better to be king for a night, than schmuck for a lifetime." The movie closes with a news report of Rupert's release from prison, set to a montage of storefronts stocking his "long awaited" autobiography, King For A Night. The report informs that Rupert still considers Jerry Langford his mentor and friend, and that he and his agent are currently weighing several "attractive offers." The final scene shows Rupert taking the stage for an apparent TV special with a live audience and an announcer enthusiastically introducing and praising him.
(Translation by/ Tradotto da xxx)

Se sei interessato a tradurre questo pezzo, contattami

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me. After Hours (1985) racconta la notte apocalittica di un modesto impiegato di Manhattan, le cui giornate scorrono monotone e meccaniche. "Quella" sera comincia quando, uscito dall' ufficio, va a sedersi in un caffe', proprio difronte ad una bella ragazza (Rosanna Arquette) che attacca discorso e gli lascia il numero di telefono. Con una scusa qualsiasi le telefona e si fa invitare a casa sua.
Prende un taxi, il cui guidatore e' talmente spericolato da fargli volare fuori dal finestrino una banconota da venti dollari, per cui non lo puo' pagare.
Nell' alloggio trova soltanto'la roommatep una scultrice le cui opere sono ricoperte di carta di giornale.
Quella a cui sta lavorando e' la sagoma di un uomo e fra i pezzi di giornale c'e' anche una banconota da venti dollari.
In attesa della ragazza, aiuta e massaggia la scultrice finche' lei gli si addormenta fra le braccia.
Quando A. arriva e' molto inquieta.
Lui capisce che c'e' qualcosa che non va.
Lei si cura delle bruciature di nascosto, gli racconta di essere scappata dal marito dopo tre soli giorni ma che si amano ancora, che il suo boyfriend una volta la lego' al letto e abuso' di lei per sei ore.
Nella stanza accanto la scultrice sta facendo l' amore con il suo boyfriend.
Lui, disturbato da cio' che ha sentito, trova una scusa e scappa.
Non puo' tornare a casa perche' e' rimasto senza soldi: proprio quella sera hanno aumentato la tariffa.
Entra in un bar per ripararsi dalla pioggia.
La cameriera tenta di adescarlo, ma il padrone sŤ offre di aiutarlo a tornare a casa dandogli dei soldi.
La cassa pero' non si apre e le chiavi sono in casa.
Lui si offre di andarle a prendere ma deve lasciargli in pegno le chiavi di casa propria.
Va e trova le chiavi della cassa, ma per poco non lo scambiano per un ladro che si aggira nei dintorni.
Sulla via del ritorno vede due ladri che stanno caricando su un furgoncino la scultura.
Li rincorre, ma loro scappano abbandonando la scultura.
Purta la rifurtiva alla scultrice, che trova legata,e imbavagliata per qualchegioco erotico.
Il boyfriend lo invita ad andare a chiedere scusa a A.
per come e' scappato.
Lui entra nella camera di A.
comincia a parlarle, ma si accorge che e' morta, suicida.
Chiama la polizia, poi scopre la ragazza come se cercasse le bruciature; trova invece un tatuaggioe simile a quello del portachiavi del barista.
Si ricorda allora che deve restituirgli la chiave della cassa e se ne va, lasciando cartelli per la polizia e prendendosi dalla scultura la banconota da venti dollari.
Il bar e' chiuso.
La cameriera, che si e' licenziata, lo invita a casa sua, un appartamento infestato dai topi.
E' un' isterica che vuole essere corteggiata.
Gli fa il ritratto, gli racconta che di giorno lavora ad una fotocopiatrice.
Il bar riapre e lui si precipita a restituire le chiavi.
All' interno due omosessuali si stanno baciando.
Squilla il telefono, il barista si accascia: la sua ragazza si e' suˇcidata, e dalla descrizione si capisce che si tratta della stessa.
Torna dalla ex cameriera ma la lascia subito disgustato.
Il bar e' ora chiuso e lui si e' dimenticato di farsi restituire le chiavi di casa.
Va a cercare la scultrice in un locale punk, ma rischia di essere tosato.
Ferma un taxi, ma e' lo stesso di prima che ora gli ruba i venti dollari.
Scendendo, la passeggera lo ferisce al gomito.
Lo invita a casa per curarlo.
Prende in giro il suo stato d' ansia e quando lui decide di andarsene gli offre di accompagnarlo.
LI isterica ha pero' deciso di vendicarsi di lui appendendo ovunque fotocopie del suo ritratto con su scritto che lui e' un ladro.
Neppure a farlo apposta, la ragazza e' una vigilante e non esista a soffiare nel fischietto per attirare i suoi compari ed iniziare una caccia all' uomo nei confronti del disgraziato, mentre i due ladruncolˇ in furqoncino continuano a coloire indisturbati
Cerca il barista a casa sua: non solo non lo trova, ma nel palazzo e' appena stao compiuto un furto e gli inquilini gli si lanciano dietro. Continua a scappare nei vicoli buii, sotto la pioggia. Incontra un uomo timido e gl chiede aiuto.
A casa sua telefona alla polizia ma quelli riappendono la cornetta. Trova finalmente il barista in un ristorante. Questi fa per andare a prendere le sue chiavi, ma incontra i vigilante capeggiati dalla ragazza. Lo braccano, si rifugia nel locale punk, ormai deserto. C'e' soltanto una donna btutta che vive li`. Le chiede aiuto. Lei lo fa scendere nel proprio appartamento. Fa anche lei le stesse sculture dell'altra scultrice.
I vigilante irrompono nel locale e lei decide di nasconderlo dentro una di queste sculture. I vigilante vengono cosi` elusi, ma, in un momento in cui la donna e' andata di sopra, i ladruncoli si calano dentro da un tombino e rubano la "scultura", con lui dentro. Fuggono a tutta velocita' per le strade che si stanno rianimando. Prendono una curva troppo veloce, la portiera si spalanca, la scultura cade, si rompe. Lui ne escer tutto impolverato.
E' proprio di fronte alla sua ditta. I cancelli si stanno giusto aprendo in quel momento. Entra meccanicamente e va a sedersi al proprio terminale.
Nella metropoli computerizzata il ritmo affannoso del lavoro non lascia neppure il tempo per la lotta per la sopravvivenza, e, questa, che occupa le restanti ore, non ne lascia per l' umanita'. La vita si riduce a una disperata corsa contro il tempo. E' un grottesco sulla solitudine, una commedia nera di vita notturna, una parabola sull' esistenza umana dominata dalla forza tragicomica del destino, che si accanisce con le sue comiche coincidenze contro 11 individuo inerme, che mette insieme storie al tempo stesso epiche e ridicole come questa.
If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.

Raging Bull (1980) e` la biografia romanzata del pugile Jake LaMotta. Jack comincia dai bassifondi, aiutato dal fratello Joey, che gli fa da manager. La moglie, una casalinga tradizionale, invece e` insoddisfatta, e lui a sua volta non la rispetta. Joey tenta di tenere buoni rapporti con la mafia, impersonata dal boss Tommy e dal suo sicario Salvi, ma Jake e` scontroso. Jake si invaghisce di una bionda, Vickie, per la quale alla fine lascia la moglie. Vickie e` amica di Salvi e di Tommy. Nel frattempo la sua carriera pugilistica ha decollato, nonostante ogni tanto i giudici lo derubino della vittoria. Gli anni passano, sia Jake che Joey si sposano e fanno figli. Un giorno al ristorante incontrano Tommy e Salvi e Vickie va a salutare le vecchie conoscenze, scatenando la gelosia di Jake. Un giorno Joey la sorprende a tavola con Salvi e scatena una rissa, inveendo con furia bestiale contro il gangster. Il boss Tommy li rappacifica e chiede a Joey di convincere Jake a portargli piu` rispetto. Tommy gli procura il match per il campionato ma in cambio gli chiede di perdere il primo incontro. Jake si lascia colpire senza difendersi. Al tentativo successivo, invece, massacra l'avversario. Il suo carattere sta pero` diventando sempre piu` intrattabile, in particolare quando si tratta della moglie. Jake e` talmente sospettoso che finisce per accusare persino il fratello di aver approfittato di Vickie. Nonostante entrambi neghino disgustati, Jake picchia Joey, e questo causa la rottura definitiva fra i due. Anche senza il fratello Jake continua la sua carriera, ma presto perde la motivazione, e dopo un incontro in cui il suo viso viene ridotto a una maschera di sangue, decide di smettere. Apre un night club e si da` a una vita dissoluta. La moglie alla fine lo lascia, portandosi via i figli. Rimasto solo, grasso e ubriacone, Jake riesce a cacciarsi nei guai anche con la giustizia. Finisce in carcere e ne esce senza un soldo. Diventa comico di varieta` in locali di periferia. Un giorno incontra il fratello, che pero` non gli rivolge la parola.

The Last Temptation of Christ (1988) is a visually and aurally epic film, based on Nikos Kazantzakis' novel, that somehow fits in the pattern of neurotic characters of previous Scorsese films.

The opening sequence is sort of disconnected, as if the man shooting it is in a delirium. Jesus is continuously engaged in a dialogue with god, a voice that he hears in his head. Jesus is not trying to worship or obey god. Jesus is trying to make god hate him. That's why he makes crosses for the Romans to crucify Jews condemned for sedition. The one we see crucified was guilty of announcing the coming of the messiah, of him, Jesus. Jesus helps erect the cross and is stained with his blood when the soldiers hammer the nails into the flesh.
His friend Judas hates his cowardice. He behaves like he is mentally handicapped. His dialogue with god is the dialogue of someone who has lost his mind. Jesus, a cross maker, is obsessed with the idea that god wants him to die on a cross.
Jesus follows a stranger, thinking him an angel from god, into a brothel. He sits and waits in line while all the other men take their turn at a prostitute, who is also a childhood friend of Jesus. Then, when his turn comes, Jesus asks her to forgive him. She angrily dismisses him.
Jesus confesses that he wants to rebel against god but he is afraid. Then asks a cobra to bite him and Judas to cut his throat.
One day he and Judas stumble into a crowd of men who are stoning the prostitute Magdalene. Jesus saves her and converts the crowd. The divine ego he was fighiting is slowly taking over.
Aided by an ever growing group of followers and by Judas, Jesus sets off to spread the verb. Judas seems more interested in overthrowing the Romans than in spreading the Christian faith, but Jesus can't help talk about love not hate. Judas seems to play the role of voice of Jesus' conscience, or at least an alter ego that represents rationality versus the irrational impulses that turn him into a messiah.
Jesus meets John the Baptist and his crowd of fanatics who dance in the river. After talking with John, Jesus goes to the desert to meditate, where the cobra talks to him again. Jesus is purified and reborn and sets off to accomplish his mission. The transformation is ambigous: from the tone of his sermon, he sounds like a revolutionary leader, and his followers amount to a small army. During a wedding, faced with scorn, Jesus boasts that he is god and screams like he is possessed, and the crowd must be restrained by the others lest Jesus is lynched. His mother Mary tries to stop him buy Jesus rejects her. Jesus continues his pilgrimage and resurrects Lazarus. Then he loses his temper again when, in temple in Jerusalem, he attacks the money-changers. Later, Jesus and his followers start a riot but then his hands start bleeding, a sign from god that he is not meant to die in a riot, and Jesus abandons his followers to the fury of the Roman soldiers.
Judas betrays Jesus out of love, in order to allow him to die and fulfill his mission.
Jesus has to face governor Pontius Pilate. First he is beaten and flogged and then is crucified.
As Jesus is about to die on the cross, he is saved by a guardian angel, and is taken to his wedding with Mary Magdelene. Jesus doesn't die on the cross, but lives a life similar to his father's, as a humble carpenter with a wife and several children. He hears a man telling the story of him as if he died on the cross, and attacks him as a liar. Jesus shouts that he is a man, not a god. Jesus gets old and witnesses a massacre. While Jesus is dying, he is visited by his ageing disciples and by Judas, who denounces him for not keeping his promise. Jesus understands that the angel is Satan and asks his father to forgive him and to crucify him.
Jesus is back on the cross and dies.
The film doesn't really offer a plot, it is more a sequence of scenes. Plot turns are, in fact, often gratuitous.
The central theme of the film is that of a man who tries to find his true mission.
The biggest trouble with the film is that it is terribly long. A number of scenes are simply badly directed, and look like parodies of the Gospels. And the scenes of preaching are terribly boring.
The director seems much more interested in the ethnic and historical reconstruction than in building an organic film.
(Translation by/ Tradotto da Corrado Cantelli)

The Last Temptation of Christ (L'ultima tentazione di Cristo)(1988) epopea visualmente e oralmente basata sul romanzo di Nikos Kazantzakis, in qualche modo si riallaccia ai personaggi nevrotici dei precedenti film di Scorsese.

La sequenza di apertura sembra disconnessa, come se lo spasimo dell'uomo fosse in un delirio. Gesu' e' continuamente impegnato in un dialogo con dio, una voce che sente nella sua testa. Gesu' non cerca di adorare o di obbedire dio. Gesu' sta cercando di farsi odiare da dio. Ecco perche' fa delle croci per i romani, per far crocifiggere i giudei condannati per sedizione. Quello che si vede crocifisso era colpevole di annunciare la venuta del messia, di lui, Gesu'. Gesu' aiuta ad erigere la croce ed e' macchiato dal proprio sangue quando i soldati infliggono i chiodi nella carne.
Giuda, suo amico, odia la sua codardia. Si comporta come se fosse mentalmente andicappato. Il suo dialogo con dio e' il dialogo di qualcuno che ha perso la testa. Gesu', costruttore di croci, e' ossessionato dall'idea che dio lo voglia far morire sulla croce.
Gesu' segue uno straniero dentro un bordello, pensando che fosse un angelo mandato da dio. Si siede e aspetta in fila mentre gli altri uomini fanno a turno con una prostituta, che e' anche un'amica d'infanzia di Gesu'. Poi, quando arriva il suo turno, Gesu' le chiede di perdonarlo. Lei lo manda via arrabbiata. Gesu' confessa che vuole ribellarsi a dio, ma ha paura. Poi chiede a un cobra di morderlo, e a Giuda di tagliargli la gola. Un giorno lui e Giuda s'imbattono in una folla di uomini che stanno lapidando Maddalena, la prostituta. Gesu' la salva e converte la folle. L'ego divino che stava combattendo prende lentamente il sopravvento.
Aiutato da un sempre crescente gruppo di discepoli e da Giuda, Gesu' comincia a espandere il verbo. Giuda sembra piu' interessato nel detronizzare i romani che non nell'espandere la fede cristiana, ma Gesu' e' incapace di smettere di parlare di amore, e non odio. Giuda sembra giocare il ruolo della voce della coscienza di Gesu', o almeno un alter ego che rappresenta razionalita' contro gl'irrazionali impulsi che lo trasformano in un messia.
Gesu' incontra Giovanni Battista e la sua folla di fanatici che danzano nel fiume. Dopo aver parlato con Giovanni, Gesu' va a meditare nel deserto, dove il cobra gli parla di nuovo. Gesu' e' purificato e rinato e parte per compiere la sua missione. La trasformazione e' ambigua: dal tono dei suoi sermoni, sembra un leader rivoluzionario, e i suoi discepoli ammontano a un piccolo esercito. Durante un matrimonio, essendo stato schernito, Gesu' si vanta di essere dio e grida come fosse posseduto: la folla dev'essere trattenuta dagli altri per timore che Gesu' venga linciato. Sua madre Maria cerca di fermarlo ma Gesu' la respinge. Gesu' continua il suo pellegrinaggio e risuscita Lazzaro. Poi si incollerisce di nuovo quando a Gerusalemme, nel tempio, attacca i cambia-valute. Piu' tardi Gesu' e i suoi discepoli insorgono in un tumulto ma le sue mani cominciano a sanguinare, un segno da parte di dio che non e' destinato a morire in un tumulto, e Gesu' abbandona i suoi discepoli alla furia dei soldati romani.
Giuda tradisce Gesu' per amore, per poterlo far morire e compiere la sua missione.
Gesu' deve affrontare il governatore Ponzio Pilato. Prima viene battuto e frustato e poi viene crocifisso. Mentre Gesu' sta per morire sulla croce, e' salvato da un angelo custode, ed č condotto al suo matrimonio con Maria Maddalena. Gesu' non muore sulla croce, ma vive una vita simile a quella del padre, come umile falegname, con una moglie e molti bambini. Sente un uomo raccontare la sua storia, come fosse morto sulla croce, e lo assale come un bugiardo. Gesu' grida che e' un uomo, non un dio. Gesu' invecchia ed e' testimone di un massacro. Mentre Gesu' sta morendo, riceve visita dai suoi vecchi discepoli e da Giuda, che lo accusa di non aver mantenuto la promessa. Gesu' capisce che l'angelo e' Satana e chiede al padre di perdonarlo e di crocifiggerlo. Gesu' e' di nuovo sulla croce e muore.
Il film non offre davvero una trama, e' piu' che altro una sequenza di scene. Il corso della trama rimane spesso ingiustificato. Il tema centrale del film e' quello di un uomo che cerca di trovare la sua vera missione. Il problema maggiore del film e' di essere terribilmente lungo. Delle scene sono semplicemente mal dirette, e sembrano parodie dei vangeli. E le scene delle prediche sono terribilmente noiose. Il regista sembra molto piu' interessato nella ricostruzione etnica della storia, che nella costruzione di un film organico.
If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me. The Color of Money (1986)

Goodfellas (1990)

La prima scena mostra tre uomini (fra cui DeNiro e un giovane) in auto: sentendo un rumore, si fermano; aprono il bagagliaio; un uomo tutto insanguinato si dimena disperatamente; il terzo tira fuori un coltellaccio e lo infila ripetutamente nel petto del moribondo; DeNiro spara diversi colpi. Si rimettono in marcia.

Il giovane racconta la sua storia. Figlio di un irlandese e di una siciliana, crebbe in un quartiere povero popolato da italiani e fin da bambino sogno' di diventare gangster: guardava con ammirazione quegli uomini sfaccendati e potenti che si godevano ogni sorta di privilegi ed erano rispettati persino dalla polizia. Inizio' a lavorare per uno dei boss della zona, e, quando il padre lo frusto' per punizione, fece in modo che i gangster picchiassero lui.

DeNiro era gia' una leggenda vivente, un ladro con una reputazione enorme, e il ragazzo ne era affascinato. Ormai ricco, si trova anche una ragazza, un'ebrea passionale che non batte cigho quando scopre la sua vera professione, quando lo vede picchiare a sangue un vicino che le ha messo le mani addosso, anzi accetta di sposarlo. Anche lei entra cosi' a far parte della comunita' e scopre quanto essa sia chiusa.

Una sera il piu' violento, del giro, amico di DeNiro e quindi del ragazzo, uccide un rivale, che pero' e' protetto dalle famiglie importanti. I tre devono allora nascondere il cadavere ed e' qui che si innesta la scena iniziale. Poi lo dovranno anche dissotterrare perche' su quel terreno stanno per iniziare dei lavori.

11 ragazzo intanto si fa I'amante, mentre la moglie cresce i figli. Quando lei scopre la tresca, minaccia di ucciderlo. Saranno DeNiro e il boss in persona a intercedere affinche' il ragazzo torni dalla moglie.

Il solito violento uccide a freddo anche un cameriere del bar che gli ha mancato di rispetto.

Vengono arrestati tutti all'improvviso per la spiata casuale di una ragazza. In carcere fanno pero' una vita da re per quattro anni, poi tornano in liberta'. Lui si fa una nuova amante, bravissima nel preparare cocaina, e si da' al contrabbando di droga, nonostante il boss glielo abbia esplicitamente proibito. Si mette in societa' con DeNiro e il violento, che presto compiono la rapina del secolo. Ma i soldi della rapina danno origine a ogni sorta di guaio e presto DeNiro e' costretto ad uccidere uno per uno tutti i complici, con brutalita'. Il violento viene invece ucciso dalla Famiglia, proprio quando pensava di essere stato promosso a boss.

11 ragazzo e' tefforizzato. Sa di essere il prossimo della lista, e che sara' proprio I'amico DeNiro a farlo fuori. Un giorno nota un elicottero che lo sta seguendo per le strade della citta' e poco, dopo la polizia anti-narcotici fa irruzione a casa sua. Scarcerato su cauzione versata. dalla suocera (che lo ha sempre odiato), ora ha paura anche della vendetta del boss ed e' senza soldi. Va a fare penitenza dal boss. Poi capisce che DeNiro lo ha condannato e decide allora di andare dalla polizia e denunciarli tutti. Grazie alla sua testimonianza vengono tutti condannati e lui e la moglie possono ricostruirsi una vita con la protezione della polizia.

Scorsese also directed two classy remakes, Cape Fear (1991) and The Age of Innocence (1993).

If English is your first language and you could translate the Italian text, please contact me.
Casino (1995) is a decadent gangster movie. Nella prima scena Sam (DeNiro) salta in aria con l'auto. Comincia un flashback raccontato da lui e dall'amico Nick (Pesci), cresciuti nei quartieri della mafia di New York. Sam dirige un casino a Las Vegas per conto dei boss di New York, Nick e` una guardia del corpo psicotica assegnato ai lavori piu` violenti. Fra i due c'e` una fraterna amicizia, al punto che Nick e` pronto a massacrare chiunque insulti Sam. I boss guadagnano una percentuale sui proventi del casino, percentuale che viene sottratta illegalmente dalla cassaforte.
Il casino e` organizzato per scoprire ed eliminare i bari. Un giorno scoprono un'avventuriera, Ginger (Stone), che approfitta dei clienti ricchi. Sam se ne invaghisce, nonostante lei sia ancora affezionata al piccolo protettore e cocainomane con cui ha trascorso la sua vita fin da quando aveva quindici anni e nonostante questi la sfrutti e la tradisca senza molti scrupoli. Ginger diventa la donna di Sam e aiuta il casino portando polli sempre piu` ricchi da spennare.
Alla fine Sam riesce a convincerla a sposarlo e diventano una coppia invidiata da tutti. Sam le spiega che il matrimonio e` un fatto di fiducia, le regala una cassetta di sicurezza in banca piena di gioielli e le lascia l'unica chiave per un'altra cassetta contenente due milioni di dollari per un'eventuale emergenza. Intanto Nick ha deciso di trasferirsi a Las Vegas. Sam non e` entusiasta dell'idea perche` sa quanto violento sia l'amico. E infatti Nick comincia subito a imporre le sue maniere forti. In realta` e` grazie a quelle maniere che il casino si libera di tutti gli sciacalli. Ginger e` felice: ha una bambina, ha tutti i soldi di cui ha bisogno, suo marito e` uno degli uomini piu` rispettati della citta`.
I guai cominciano quando Nick viene bandito dai casino. Apre una gioielleria, che foraggia con rapine a destra e manca. Le sue maniere spietate (tortura un irlandese schiacciandogli la testa) lo portano a diventare presto il boss assoluto della malavita di Vegas. Sam licenzia il giovane protetto di un influente commissioner della citta` e rifiuta di ripensarci quando questi viene a intercedere. Altri guai arrivano da Ginger, che improvvisamente si ritrova con il suo protettore. Sam li fa seguire e la costringe a guardare quando i suoi sicari picchiano l'uomo. Ginger va a sfogarsi con Nick. Ginger si droga e beve, piange istericamente di continuo, maltratta la figlia. L'amicizia di Sam con Nick porta cattiva pubblicita` al casino e i due per la prima volta litigano. Il commissioner inviperito ha fatto aprire delle indagini sulla situazione di Sam (che in realta` non ha mai ottenuto il permesso di operare un casino). I media cominciano a interessarsi di lui. Nick e` completamente fuori controllo: ammazza a destra e manca senza pieta`, insospettendo sempre piu` le autorita`.
Per calmare le acque i boss, che gia` non sono contenti del polverone che Nick sta sollevando, costringono Sam a dimettersi e prendere il posto di direttore dell'intrattenimento. Sam vuole pero` prenderesi una rivincita sulle autorita` che l'hanno messo in ginocchio e inizia una sua trasmissione televisiva in cui li sfida pubblicamente al dibattito. Le rotte di Nick e Sam sono sempre piu` in collisione: si incontrano di nascosto nel deserto (l'FBI segue tutte le loro mosse) e volano parole grosse. A Sam non piace che Nick attiri l'attenzione dell'FBI con i suoi metodi, a Nick non piace che Sam attiri l'attenzione dei media con il suo programma televisivo.
Ginger ha ormai perso il controllo. Con il suo amico protettore organizza il rapimento della figlia per ricattare Sam e preleva i soldi dalla banca. Nick la convince a non fare stupidaggini e tornare dal marito, ma il marito non la perdona e le toglie la chiave della cassetta di sicurezza. Ginger e` ridotta a uno straccio. Una sera Sam sente Ginger chiedere per telefono che lo ammazzino e la butta fuori di casa. Ginger seduce Nick, e fra i due nasce un affare segreto. Ma gli agenti dell'FBI che pedinano costantemente Nick li fotografano. Nick continua implacabile le sue stragi. Il suo tallone d'achille e` la donna: tenta di far si` che Sam e lei si riconcilino, poi, quando lei, rifiutata, e` sull'orlo del collasso, se ne spaventa e la caccia anche lui. Lei prende l'auto e piomba sulla casa di Sam scatenando un pandemonio che attira anche la polizia. Ottiene cinque minuti per prelevare i suoi effetti personali e li usa per scardinare i cassetti di Sam e prendere la chiave. Si precipita in banca scortata dalla polizia. Sam la insegue invano: lei ha il diritto legale di impadronirsi dei soldi e andarsene sotto i suoi occhi. L'FBI la ferma pero` poco dopo. Nel giro di poche ore vengono arrestati tutti i membri della mafia. L'unico a sfuggire alla cattura e` Nick, che aveva subodorato il pericolo. L'FBI mostra a Sam le fotografie di Nick e Ginger insieme. Sam comunque non tradisce la mafia. I boss, incriminati, fanno eliminare tutti i testimoni inaffidabili. Viene il turno anche di Ginger, che ha sperperato tutti i soldi con i suoi amici drogati, e viene trovata morta per overdose, e viene anche il turno di Nick, che, oltre ad aver tentato di fregare i boss, e` ora anche colpevole di aver scopato la moglie di un altro (viene ucciso a bastonate dal suo sicario piu` fedele, e sepolto mentre ancora respira). Viene anche la volta di Sam, la cui auto salta in aria. Ma Sam si salva miracolosamente e comincia una nuova carriera, in una Vegas che e` cambiata: non e` piu` controllata dalla mafia, ma dalle corporation.
Film troppo lungo, con molte scene gratuite.
Bringing Out The Dead (1999) is a character study, once more devoted to a neurotic and lonely urban citizen, but also a broader allegory. Frank e` un autista d'ambulanze che viene inviato ad assistere un anziano colpito da attacco cardiaco. Lo accoglie la figlia Mary, in lacrime. Frank e il suo partner riescono a riportare in vita l'uomo (suonando un disco di Frank Sinatra) ma il cervello e` morto per qualche secondo e le probabilita` di recupero sono bassissime. Frank porta l'uomo in ospedale ma poi deve combattere con gli infermieri che non vogliono piu` pazienti in una sala gremita di barelle e lettini. Mary si stabilisce praticamente nella sala d'attesa, in quello zoo di parenti e matti. Fra i matti c'e` anche Noah, un vagabondo che il padre aveva aiutato in passato ma che non si e` mai ripreso dalla sua follia.
Frank e` afflitto da una crisi esistenziale. Odia il suo lavoro, non vede l'ora di cambiare vita, anzi praticamente non ha una vita. E` ossessionato dall'immagine di Rose, una ragazza che gli mori` fra le braccia, forse per colpa di una sua errata diagnosi. Il quartiere in cui svolge il suo lavoro e` quello in cui e` cresciuto e ogni angolo nasconde un fantasma. Gran parte delle chiamate sono perdite di tempo: drogati, barboni, matti. Uno degli autisti e` un maniaco violento, un altro e` un nero bonaccione e religioso. Frank e` di gran lunga il piu` tetro. Sembra che il destino lo mandi sempre a soccorrere pazienti che moriranno.
Ogni volta che torna all'ospedale, incontra Mary, e ogni volta prova piu` tenerezza per la bella ragazza, tormentata dal rimorso di aver sempre odiato il padre. Ogni mattina invece arriva in ritardo e incontra il capo, che lo minaccia di licenziarlo ma senza mai farlo, nonostante Frank ovviamente desideri proprio quello. Fra una missione e l'altra Frank guida a caso per i bassifondi di New York e vede in tutte le ragazze il viso di Rose.
Dopo una chiamata in cui hanno aiutato una "vergine" a partorire due bambini (uno solo dei quali e` sopravissuto, quello accudito dal partner), e dopo un incidente in cui l'ambulanza e` volata per aria, Frank accompagna Mary in un caseggiato diroccato in una delle zone piu` pericolose. Preoccupato irrompe nell'abitazione e scopre che si tratta dello "studio" di uno spacciatore che somministra droghe ai suoi "pazienti" per procurare loro relax. Per calmare Frank, gli offre una pillola. Frank ha un incubo dal quale si risveglia con violenza. Si carica Mary in spalle e se ne va, ignorando le minacce dello spacciatore. Mary gli confessa di essere stata una "cliente" dello spacciatore fino a un anno prima e di non aver resistito causa lo stress.
Frank va a trovare il padre di Mary e capisce dallo sguardo dell'uomo che il disgraziato desidera soltanto morire. E` stanco di quelle scosse elettriche che rimettono ogni volta in moto il suo cuore. Frank non puo` fare nulla perche' ci sono infermieri e dottori.
Frank esce in missione con il partner maniaco. Fanno una scappata fra i barboni di un tunnel. Poi vengono chiamati proprio all'indirizzo a cui si era recata Mary. Trovano l'intera banda dello spacciatore massacrata e lui e` precipitato da una finestra ed e` stato trafitto da una punta di una ringhiera. E` li` appeso come un prosciutto, ma la punta non ha leso nessun organo vitale. La polizia usa una fiamma ossidrica per tagliare la punta, mentre Frank gli regge la testa. Lo spacciatore e` in lacrime e Frank gli salva la vita quando sta per precipitare.
All'ospedale Frank va di nuovo a trovare il padre di Mary, che lo implora sempre con lo sguardo di lasciarlo morire.
Il partner maniaco decide di compiere una "buona azione" per la comunita` e sceglie come vittima Noah, che sta demolendo auto con una mazza di baseball. Lo insegue nei sotterranei e lo massacra con la stessa mazza, ma Frank lo ferma in tempo e porta Noah in ospedale.
Il padre di Mary e` ancora vivo, ma viene tenuto in vita da scosse elettriche. Frank lo sente invocare aiuto ancora una volta e questa volta lo aiuta a morire. Fuori l'autista maniaco sta demolendo l'ambulanza. Frank va a dare la notizia a Mary. Mary lo invita in casa e si lascia consolare. E Frank vede Rose che lo perdona.
Questo Taxi Driver in versione ospedaliera indulge troppo nel documentarismo dei bassifondi. In pratica si assiste alla stessa scena (Frank che cammina in ambienti dilapidati) una ventina di volte. I personaggi sono appena abbozzati e la storia d'amore con Mary e` praticamente un obolo da pagare agli stereotipi di Hollywood. Frank stesso non e` cosi` neurotico come potrebbe essere, visto che l'intero film ruota intorno alla sua crisi esistenziale. Questo cinico nichilista senza vita privata (non apprendiamo nulla di dove viva, chi conosca, cosa faccia) non sembra essere altro che una persona molto sola. Forse il film significa soprattutto i fantasmi privati di Scorsese.
Bringing Out The Dead (1999) is a minor film in the career of Martin Scorsese, a sort of Taxi Driver transposed into a hospital which indulges too much in the reportage of the lower classes. Mostly, the film rehashes the same sequence over and over again. Characters have no depth. The love story and the happy ending are simply a rent to pay to Hollywood.

Silence (2016) is an adaptation of Endo's novel "Chinmoku/ Silence" (1966).

(Translation by/ Tradotto da xxx)

Se sei interessato a tradurre questo pezzo, contattami

What is unique about this cinema database