Quentin Tarantino
(Copyright © 2016 Piero Scaruffi | Terms of use )

, /10
Links:

Reservoir Dogs (1992), superficially inspired by Ringo Lam's Long hu Feng Yun/ City on Fire (1987), Sei persone si ritrovano a tavola attorno a un uomo anziano. Uno dei commensali tiene un discorso sul perche' non lascia mai le mance alle cameriere. Sembra una riunione fra vecchi amici. In realta` si intuisce che si tratta di gangster.
Nella scena successiva Mr White sta guidando a grande velocita` e conforta Mr Orange che sanguina da una ferita coricato nel sedile di dietro. Si rifugiano in un magazzino deserto. Poco dopo arriva Mr Pink. Sospetta che qualcuno li abbia traditi perche' la polizia li stava aspettando al negozio di gioielli che dovevano svaligiare. Litigano a voce alta. Pink e` favorevole ad abbandonare il moribondo e andare a spartirsi il bottino, di cui e` rimasto in possesso lui. Ricostruisce la sua fuga rocambolesca.
White ricorda come ebbe inizio l'avventura, quando il vecchio Joe gli propose per la prima volta il piano.
Arriva anche Blonde, uno psicopatico estremamente calmo che fa saltare i nervi a White e comunica che un altro complice, Brown, e` morto. Li porta fuori: nel bagagliaio dell'auto ha chiuso un poliziotto che e` riuscito a catturare.
Altro flashback: Blonde che va da Joe subito dopo essere uscito dal carcere e viene trattato quasi come un membro della famiglia sia da Joe sia da suo figlio. E` un fedelissimo e vuole tornare al lavoro al piu` presto. Joe gli offre allora un posto nella banda che sta mettendo insieme.
Il figlio di Joe sta guidando verso il magazzino e apprendere al telefono cellulare che Brown e` morto e Blue e` scomparso. Arriva nel magazzino mentre Blonde spiega di aver sparato sui commessi perche' loro hanno attivato l'allarme. Blonde lega il poliziotto a una sedia e tenta di fargli confessare chi li ha traditi. Il poliziotto dice di essere appena stato assunto e non sapere nulla. Blonde non gli crede e comunque si diverte a torturare un poliziotto: gli taglia un orecchio e sta per dargli fuoco con la benzina quando viene crivellato di colpi da... Orange. Orange e` un poliziotto undercover. Il poliziotto dice di saperlo.
Flashback di Orange: quando e` stato addestrato da un collega nero, quando e` riuscito a convincere Joe a dargli il posto e quando e` venuto il grande giorno. E` stato Joe ad ordinare a tutti di usare nomi falsi e di non fare mai alcun cenno a fatti personali (durante la fuga in auto Orange aveva chiesto a White il suo vero nome e da che citta` venisse). Poi tutto e` andato storto: l'auto, guidata da Brown (Tarantino), si e` schiantata, e Brown e` morto; e` sopraggiunta un'auto della polizia e White ha freddato i due poliziotti sotto gli occhi di Orange; hanno fermato un'auto a caso, ma la donna al volante ha sparato a Orange e White l'ha dovuta uccidere. Cosi` Orange e` stato complice di un massacro, fra cui alcuni suoi stessi colleghi, e per di piu` e` stato mortalmente ferito.
Tornano il figlio di Joe e Pink. Orange racconta una storia incredibile per giusticare di aver ucciso White. Joe non gli crede perche' conosceva troppo bene la fedelta` assoluta di Blonde e uccide a bruciapelo il poliziotto. Arriva Joe, che dice di essere sicuro che Orange e` il traditore. Poi punta la pistola addosso a Orange per ucciderlo, ma White, che invece gli crede, la punta addosso a lui, e il figlio di Joe la punta contro White. Per qualche secondo rimangono incerti, poi Joe spara a Orange e in una frazione di secondo sparano anche gli altri due. Joe e suo figlio muoiono sul colpo. Mentre Pink scappa con i diamanti, White si avvicina a Orange e lo abbraccia: Orange gli bisbiglia che e' davvero un agente della polizia. White piange e gli punta la pistola alla testa. Irrompe la polizia. White spara, tutti sparano.
Racconto spezzato in continuazione, con la storia che si delinea poco alla volta. Lunghe conversazioni/divagazioni che servono pero` a mettere a fuoco la personalita` dei protagonisti. Eccesso di dettagli, iper-realismo anche truce. La storia e` ambientata in un mondo di gangster in cui ci sono ancora valori morali (la fedelta` soprattutto), ma non e` chiaro quali siano gli obiettivi, per cosa la gente viva.
Pulp Fiction (1994) Il film e` strutturato come un insieme di storie correlate fra di loro dall'ambiente dei gangster. Il boss e` un omaccione nero di nome Marcellus, sposato all'avvenente bianca Mia. Fra i suoi sicari c'e' John Travolta e un nero di nome Jules che ama citare passi della Bibbia prima di uccidere le sue vittime.
La prima storia dura pochi secondi: due ragazzi che stanno facendo colazione decidono di rapinare il ristorante. L'azione si ferma quando saltano sul tavolo e intimano agli avventori che si tratta di una rapina.
La seconda storia e` quella in cui Travolta e Jules irrompono in un alloggio, terrorizzano i tre individui (due bianchi e un nero) che vi si trovano, si fanno consegnare una valigetta piena di droga, uccidono i due bianchi, e poi vanno a consegnare la valigetta a Marcellus.
La terza storia ha inizio quando Marcellus affida sua moglie a Travolta. Mia e` una cocainomane che si fa portare in un ristorante sui generis, dove le cameriere imitano attrici famose e si cena dentro delle riproduzioni di auto d'epoca. Lo obbliga anche a partecipare a una gara di danza. Al ritorno a casa, mentre Travolta si sta ripetendo di darle la buona notte al piu' presto per evitare guai, lei viene stremata da un'ennesima dose di cocaina. Lui la carica in macchina e la porta dal suo amico spacciatore di droga. Questi, riluttante, tira fuori la medicina da somministrare in questo caso, ma e` Travolta che deve fare l'iniezione. Mia si riprende sull'istante, con la siringa ancora piantata nel petto.
La quarta storia e` quella del pugile impersonato da Bruce Willis, che lavora per Marcellus. Da bambino ricevette in regalo l'orologio d'oro che era stato di suo nonno e di suo padre, entrambi morti in guerra. Willis ammazza il suo rivale sul ring, e quella sera stessa ha un piano per scappare con sua moglie. Si fa portare da una tassista (morbosamente affascinata dall'idea che lui abbia appena ammazzato qualcuno) a un motel, dove la moglie lo aspetta. La moglie, bella e affettuosa, ma un po' bambina, ha pero` dimenticato il suo orologio. Willis deve tornare a prenderlo al suo appartamento, dove Travolta e` venuto a cercarlo, ma, non trovandolo, e` andato al cesso: Willis lo mitraglia appena esce. Sulla via del ritorno incappa in Marcellus e, senza esitare, lo mette sotto con l'auto. Ma Marcellus si riprende e comincia a sparargli e inseguirlo, mentre lui, che si e` schiantato contro un muro, fugge camminando a stento. Alla fine si picchiano in un negozio di stereo, ma il padrone tira fuori il fucile e li lega tutti e due. Arriva un poliziotto, ma non e` per arrestarli, bensi` per sodomizzarli. Tirano fuori da un sarcofago uno psicopatico vestito di nero, che lasciano di guardia a Willis, mentre si appartano con Marcellus. Willis si libera, mette ko lo psicopatico e fa per andarsene; ma all'ultimo momento ci ripensa e torna sui suoi passi, prende una sciabola, infilza il negoziante e libera Marcellus, che spara all'inguine del poliziotto che lo stava sodomizzando. Marcellus lo lascia libero di tornare dalla sua donna e di sparire dalla circolazione.
L'ultima "storia" e' quella dell'inizio. Si torna alla stanza in cui Travolta e Jules hanno ritrovato la valigetta con la droga. Freddano il bianco terrorizzato, ma poi gli si para di fronte un altro bianco, che era nascosto in bagno: soltanto che i suoi colpi di pistola non li colpiscono. Jules si convince che si tratti di un miracolo. Trascinano via il nero, l'unico superstate. In auto pero' a Travolta sfugge un colpo, che fa schizzare via la testa del nero. Dovendo ripulire l'auto e se stessi, dirigono verso la casa del nipote acquisito di Marcellus, il quale pero' da' loro poco tempo per andarsene. Marcellus manda loro un esperto di situazioni che scottano, grazie alla cui perfetta organizzazione l'auto e i gangster vengono ripuliti. I due sicari, vestiti da collegiali, vanno a fare colazione al ristorante della prima scena. Quando i due rapinatori affrontano Jules, scoprono di trovarsi di fronte un gangster, che disarma il ragazzo. Mentre la ragazza sta per perdere il controllo, Jules tiene al ragazzo un sermone in cui in pratica gli dice che, forte del miracolo della mattina, ha deciso di cambiar vita: gli da` un sacco di soldi e lo lascia andare via.
Piu' che le storie contano i dialoghi iper-realisti, presi dalla strada, e il contrasts fra il tono da commedia, quasi parodistico, e le scene truculente, da gore.
If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
Jackie Brown (1997) is a more traditional caper (and love story) based on Elmore Leonard's book "Rum Punch". The plot if overlong, mainly because Tarantino can't resist the temptation to show off his talent in crafting dialogues. The universe of small-time crooks and failed middle-aged characters is not particularly exciting because their interactions is always almost sterile, superficial, emotion-less. Jackie Brown is a middle-aged flight attendant, who works for a lousy airline. In a beach condo, a black man, Ordell (the owner of the condo, and of the sexy blonde, Melanie, who lives in it), and a middle-aged white man, Louis (just released from jail), watch advertisements for assault weapons. The black man receives a call that a friend has been arrested, and visits a bail bondsman, Max, to buy the man's release. Then kills the man so he can never testify against him.
Jackie Brown is caught by two police officers: she is smuggling money and drugs out of the country on behalf of the black arms dealer, Ordell. Ray and his partner are after Ordell, not after her, but she does not want to cooperate. So she is arrested, and the judge sets the usual bail, which Ordell asks Max to pay... the same way he paid for the release of his accomplice and then killed the man to shut his mouth forever. But Jackie is smarter: she welcomes Ordell's night visit with a gun, and convinces him that she can be trusted, especially if he is willing to pay her a good salary while she does time in jail for him.
Advised by Max, who is becoming her best friend, Jackie instead tells the police she wants to make a deal (testifying against Ordell in return for immunity). Then she tells Ordell the truth, but justifies her "betrayal" as a way to get the cops' trust and be allowed to fly again. She even convinces him to give him a percentage of the money that she will smuggle into the country under the cops' nose.
In the meantime, Louis and Melanie, alone in the condo, chat and then casually make love (just three minutes, and he does not exactly satisfies her). All Melanie does is watch tv, get high and get laid. Louis is supposed to be Ordell's right-hand man, but doesn't do much else than hang around him.
Jackie has devised a plan to double-cross everybody. She plans to smuggle a huge sum for Ordell, with the collaboration of the police. Then she has enlisted Max, who is tired of being a bondsman, to run away with the money while she delivers an empty bag to both the police and Ordell.
The exchange takes place at a department store, in a fitting room. Jackie has the bag full of money. Louis drives Melanie to pick up the bag. But Jackie gives Melanie a bag that contains very little money, and leaves the real money in her own bag. Then she walks out and tells the cops that Melanie ran away with all the money. When everybody has left the premises, Max simply retrieves third bag that Jackie left behind in the fitting room. Outside, Louis loses his nerves and shoots Melanie dead. Then drives away with Ordell, but Ordell soon realizes that Jackie ripped him off with Max's help. Ordell kills Louis and walks away, determined to take his revenge. But Jackie is not finished with him: she sends Max to apologize and ask for a meeting. Then she delivers Ordell to the cops, who shoot him dead when he walks in with a gun.
Jackie and Max are hardened, failed, middle-aged people, but they have been loyal to each other, and now can look forward to their retirement. But not together: she takes off for Spain, he hangs up the phone on what would have been his next case.
(Translation by/ Tradotto da Arrigo Verderosa)

Jackie Brown (1997), é un salto verso il tradizionale (e la storia d’amore), basato sul libro “Rum Punch” di Elmore Leonard. La trama è fin troppo lunga, principalmente perché Tarantino non resiste alla tentazione di dar mostra del suo talento nel costruire i dialoghi. L’universo di truffatori insignificanti e personaggi di mezz’etá con una vita fallimentare non è particolarmente eccitante principalmente perché le interazioni tra di loro sono quasi sempre sterili, superficiali, prive di emozioni.

Jackie Brown é un’assistente di volo di mezza etá, che lavora per una compagnia aerea di quart’ordine. In un condominio balneare, un uomo di colore, Ordell (il proprietario del condominio e di una bionda sensuale che ci vive) e un uomo bianco di mezza etá (appena uscito di prigione), guardano pubblicitá di armi d’assalto. L’uomo di colore riceve una telefonata che gli fa sapere che un suo amico è stato arrestato, e visita un garante di cauzione, Max, per trattare il rilascio dell’uomo. Poi uccide l’uomo in modo che non possa testimoniare contro di lui.Jackie Brown è arrestata da due agenti di polizia: sta portando merce di contrabbando, denaro e droga, fuori dal paese per conto del trafficante d’armi di colore, Ordell. Ray e il suo partner danno la caccia ad Ordell, non a lei, ma la donna non vuole collaborare. Viene quindi arrestata, e il giudice stabilisce la solita cauzione, che Ordell chiede a Max di pagare… nello stesso modo in cui ha pagato la cauzione per il suo complice, per poi ucciderlo in modo da chiudergli la bocca per sempre.  Ma Jackie è piú furba: accoglie la visita notturna di Ordell con una pistola, e lo convince che di lei ci si puó fidare, specialmente se l’uomo le pagherá un buon salario mentre lei passa del tempo in prigione al posto suo.  Consigliata da Max, che sta diventando il suo migliore amico, Jackie propone invece alla polizia un patto (quello di testimoniare contro Ordell in cambio dell’immunitá). Poi dice a Ordell la veritá, ma giustifica il suo tradimento come un modo per guadagnarsi la fiducia dei poliziotti ed avere il permesso di volare di nuovo. Lo convince persino a darle una percentuale del denaro che lei fará passare illegalmente nel paese sotto il naso dei poliziotti. Allo stesso tempo, Louis e Melanie, soli nel condominio, chiacchierano e fanno l’amore per caso (solo tre minuti, e non si puó dire che lui l’abbia proprio soddisfatta). Tutto ció che Melanie vuole è guardare la tv, sballarsi e scopare. Louis dovrebbe essere la mano destra di Ordell, ma non fa molto piú che stargli intorno.Jackie ha escogitato un piano per imbrogliare tutti. Pianifica di trasportare una grossa somma di denaro per Ordell, con la collaborazione della polizia. Poi ha ingaggiato Max, che è stanco di essere un garante, per scappare con lei con i soldi mentre lei consegna una borsa vuota sia per la polizia sia per Ordell.Lo scambio ha luogo in un centro commerciale, in un camerino. Jackie ha la borsa piena di denaro. Louis accompagna in auto Melanie a prendere la borsa. Ma Jackie dá a Melanie la borsa che contiene una minima parte del denaro, e ne lascia la maggior parte nella propria. Poi esce e dice alla polizia che Melanie se n’è andata con il denaro. Quando tutti hanno lasciato l’edificio, Max raccoglie la terza borsa che Jackie aveva lasciato nel camerino. All’esterno, Louis non controlla i suoi nervi e uccide Melanie con un colpo di pistola. Poi fugge in macchina con Ordell, ma Ordell realizza subito che Jackie l’ha imbrogliato con l’aiuto di Max. Ordell uccide Louis e se ne va, determinato a vendicarsi.  Ma Jackie non ha ancora chiuso i conti con lui: manda Max a scusarsi e a chiedere di incontrarsi. Ma spedisce Ordell nelle mani dei poliziotti, che lo uccidono a colpi di pistola quando Ordell entra con una pistola.

Jackie e Maz sono persone di mezza etá temprate, fallite, ma sono stati leali l’un l’altro, e ora possono pensare a ritirarsi. Ma non insieme: lei parte per la Spagna, lui lascia cadere la cornetta su quello che sará il prossimo caso.

Kill Bill: Vol. 1 (2003) is a mixture of thriller and action movie that recycles Hollywood and Hong Kong cliches in a rather trivial manner. A massive yawn-inducing story, it boasts some of most ricidulously implausible scenes in the history of implausible Hollywood plots.

A bleeding scared woman, lying on the ground. Heavy steps of cowboy boots on a wooden floor. He washes blood from her face with a handkerchief signed "Bill", and claims he is not being sadistic. Then shoots her.
The same woman drives in a truck to a middle-class neighborhood, walks into a house and begins a kung-fu fight with a black housewife. A school bus stops in the front of the house and the little daughter of the housewife walks into the house. The two women (with bleeding faces) stop fighting and behave as if they were old friends in front of the girl. The moment the girl disappers into her room, the housewife tries to kill the blonde, but the blonde is faster in stabbing her. The child walks into the kitchen and sees her mom dead. The blonde apologizes to her and walks back to her truck. She picks up a piece of paper and crosses out the second name of the list. The first name was Oren and is already crossed out.
A flashback shows what happened four and a half years earlier. The blonde (pregnant) lies lifeless on the floor of a chapel, surrounded by more dead bodies: her groom, the reverend and his wife. The sheriff's footsteps on the wooden floor sound like Bill's footsteps. The blonde is taken to a hospital and lies in a coma. A nurse (Elle) with a eye-patch is ready to kill her, but Bill calls her and tells her to abort the mission.
Four years later, the blonde wakes up scared in the same hospital bed. She has been in a coma for four years. She hears steps approaching and pretends to be still unconscious. The male nurse has been selling her body to customers for four years. She gets rid of this one, kills the nurse, and runs away in a wheelchair. She steals the truck and sets her mind to take revenge on the four people who tried to kill her: three women (including the black housewife) and a man. An manga interlude (and a Morricone-style soundtrack). depicts the life of one of the women, Oren. This Japanese girl witnessed the murder of her parents, and years later took revenge on the pedophile who did it. Then she became a top murderer
The blonde takes just a few hours to fully recover and then drives the truck out of the parking lot, on her way to kill.
She flies to Japan, gets a sword and hunts Oren. When she finds her (Oren has become a boss of sort), the blonde has to kill an army of samurais, but, of course, this American blonde who just recovered from four years of coma has suddenly become a world champion of samurais. Then she also kills Oren after a duel in the snow. She crosses out Oren's name from the list (the first name on the list) and interrogates Oren's cute interpreter to find out about Bill and his Deadly Vipers.
(Translation by/ Tradotto da Arrigo Verderosa)

Kill Bill: Vol. 1 (2003) é un misto di thriller e action movie che ricicla I cliché di Hollywood e Hong Kong in maniera piuttosto banale. Una storia che induce massicciamente alla sonnolenza, vanta alcune delle scene piú ridicolmente improbabili nella storia delle trame improbabili di Hollywood.

Una donna sanguinante e spaventata, stesa a terra. Passi pesanti di stivali da cowboy sul pavimento di legno. Lui le pulisce il sangue dalla faccia con un fazzoletto con sopra ricamato “Bill”, e sostiene che il suo non è sadismo. Poi le spara. La stessa donna guida un pick-up in un quartiere di classe media, entra in una casa e comincia un combattimento di kung-fu con una casalinga di colore. Uno scuola-bus si ferma lí davanti e la giovane figlia della casalinga entra in casa. Le due donne (con le face sanguinanti) smettono di combattere e si comportano davanti alla ragazza come se fossero vecchie amiche. Nel momento in cui la ragazza si ritira in camera sua, la casalinga prova ad uccidere la bionda, ma la bionda è piú veloce e le lancia un pugnale. La bambina entra in cucina e vede la madre morta. La bionda si scusa con lei e ritorna al suo pick-up. Prende un pezzo di carta e depenna il secondo nome della lista. Il primo nome era O-Ren, ed è giá stato depennato. Un flashback ci mostra cosa è accaduto quattro anni e mezzo prima. La bionda (incinta) giace priva di vita sul pavimento della cappella, circondata da altri cadaveri: il suo sposo, il reverendo e la moglie. I passi dello sceriffo sul pavimento di legno suonano come quelli di Bill. La bionda è portata in ospedale, dove giace in coma. Una infermiera (Elle) con una benda sull’occhio è pronta ad ucciderla, ma Bill la chiama e le dice di annullare la missione. Quattro anni dopo, la bionda si sveglia spaventata nello stesso letto d’ospedale. E’ rimasta in coma per quattro anni. Sente un rumore di passi avvicinarsi e finge di essere ancora incosciente.  L’infermiere ha venduto il suo corpo a dei clienti per quattro anni. La donna si libera di questo cliente, uccide l’infermiere, e scappa su una sedia a rotelle. Ruba il pick-up e decide di vendicarsi delle quattro persone che hanno provato a ucciderla. Tre donne (inclusa la casalinga di colore) e un uomo. Un intermezzo in stile manga (e una colonna sonora alla Morricone), dipinge la vita di una delle donne, O-Ren. Questa ragazza giapponese è stata testimone dell’omicidio dei suoi genitori, e anni dopo si vendica del pedofilo che l’ha architettato. Diventa poi una killer professionista. The blonde takes just a few hours to fully recover and then drives the truck out of the parking lot, on Alla bionda servono solo un paio d’ore per riprendersi completamente, poi esce dal parcheggio con il pick-up, pronta ad uccidere. Prende un volo per il Giappone, si procura una spada e dá la caccia ad O-Ren. Quando la trova (O-Ren è diventata un specie di boss della mafia), la bionda deve uccidere un esercito di samurai; ma, ovviamente, la bionda americana che si è appena ripresa da quattro anni di coma è appena diventata un’esperta nell’arte dei samurai. Poi uccide anche O-Ren dopo un duello nella neve. Depenna il nome di O-Ren dalla lista (il primo nome sulla lista), e interroga la seducente interprete di O-Ren per avere informazioni su Bill e le Deadly Vipers.

Django Unchained (2012) is a poor parody of the spaghetti westerns of the 1960s, a painfully slow movie done by an amateurish director. Two slave traders are leading a chain gang of negroes through the night. A very articulate German-born doctor, riding in a funny carriage, approaches them and asks for Django. He needs him to identify three brothers who are wanted dead or alive for murder. The slave traders are not friendly, the doctor shoots both and kills one. He then takes off with Django and lets the other slaves off free armed with a gun (that they use to kill the surviving slave trader). The doctor tells Django that he is a bounty hunter. He takes Django to town and walks straight into the saloon with the negro. The townfolks have never seen a negro on a horse, let alone enter a saloon. The doctor has to kill the town's sheriff who wants to evict the negro. The marshall's men surround the saloon, but the doctor exhibits a warrant for the sheriff, who was a wanted man. The doctor and the negro ride out of town with the bounty money. They ride into a plantation, Django dressed like a valet and treated like a free man. They kill the three wanted men and Django collects his first bounty. Then they have to get rid of a posse of pathetically incompetent hooded horseriders that attacks them at night. Flashbacks have shown us the white man who tortured Django and who flogged his wife. The doctor offers Django a partnership and promises to help Django recover his wife Broomhilda. After a lucrative winter the doctor accompanies Django to the cotton plantation where Broomhilda is kept The owner, Calvin, forces blacks to fight each other to death. To prove that he is a tough businessman, Django watches coldly when Calvin orders that his dogs be allowed to eat an escaped slave alive. Calvin is convinced that Django belongs to their club of sadistic businessmen and lets him stay with the doctor in his mansion, but Calvin's black butler, apparently even more racist than his master, is shocked. Broomhilda just tried to run away so she is being kept naked in a pit. However, she speaks German and this is the pretext that the doctor (whose first language is German) uses to be introduced to her. She is dressed nicely and presented to him. When they are alone, the doctor tells her that Django is there and she faints when she sees him. The doctor pretends to be interested in buying one of Calvin's deadly fighters, but the black butler senses that the doctor is really after Broomhilda and guesses correctly that she must be Django's wife. Calvin gives the doctor a lecture on the biological inferiority of blacks and then blackmails the doctor to pay a huge amount for Broomhilda or he will kill her. The doctor pays and gets the bill of sale but Calvin also wants a handshake. The doctor smiles and then shoots Calvin dead, but is in turn killed by his bodyguard. In what must be the most ridiculous scene of western cinema, a colossal gunfight ensues during which Django massacres lots of white men. The black butler, loyal to the end to his white masters, holds Broomhilda hostage and Django has to surrender. He is kept hanging upside down in a dungeon until he is sold as a slave. However, Django tells his escort that he is a bounty hunter and talks them into releasing him, after which he kills them and rides back to the mansion. He kills more people, waits for the others to return from Calvin's funeral, kills more of them. Finally, he can elope with his wife and the papers signed by Calvin that declare her free. Last he confronts the black butler, sets fire to the mansion and leaves him to burn alive in it. (Translation by/ Tradotto da xxx)

Se sei interessato a tradurre questo pezzo, contattami

What is unique about this cinema database