John Woo
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

Yingxiong Bense/ A Better Tomorrow, 8/10
Links:

(Translation by/ Tradotto da Pensatore)

John Woo e' nato in Cina in una famiglia cristiana. Quando aveva cinque anni,i suoi genitori si trasferirono ad Hong Kong. John e'cresciuto in poverta',ma sviluppo' una passione per il cinema occidentale, che dimostro' formando un gruppo di aspiranti produttori di film. Woo comincio' a lavorare nel 1969 come regista e direttore assistente.Il suo primo film fu "I GIOVANI DRAGONI" (1973),un film di Kung-fu che si distinse per le sequenze coreografiche d'azione,altamente complesse, di Jackie Chan. Dopo un gran numero di lavori minori nel genere delle arti marziali e nell'opera cinese, Woo ottenne il successo con leggere commedie sentimentali come "IL PROGRESSO DI PILFERER".

Woo reimposto' la sua carriera cominciando con "UN DOMANI MIGLIORE"(1986),il film marco' l'inizio del genere "eroico" ad Hong Kong. Grazie ad effetti visivi spettacolari,ad acrobatici giochi con le pistole, rimpiazza il kung-fu acrobatico. Grazie ai caratteri, che sarebbero stati tragici, se gli eroi non fossero stati morali, ai colpi di pistola assimilarono le etiche delle arti marziali.I temi di dovere,onore,lealta',vendetta, sono stati collocati in un cruento mondo industriale.La narrativa intensa,viscerale,e,nello stesso tempo stilistica di questo film(giochi di pistole esagerati, sequenze lente, azioni filmate in uno specchio) divenne l'archetipo del genere.

"GLI EROI NON VERSANO LACRIME"(1986) Commandos cinesi vengono spediti a combattere un anello di droga thailandese. Essi prendono il capo spacciatore come ostaggio e scappano nella giungla imbattendosi nell'esercito del suddetto capo.

"UN DOMANI MIGLIORE"(1986),il film Ho e Mark sono due gangsters, mentre il fratello del primo,Kit, si sta addestrando per diventare un ufficiale di polizia. Ho e' stanco del crimine ed e'pronto a cambiare strada, ma viene arrestato durante quello che avrebbe dovuto essere il suo ultimo lavoro. Il padre di Ho viene ucciso. Mark si vendica dei nemici di Ho, ma e' ricercato. Tre anni dopo,Ho, che viene rilasciato dal carcere, e' un riformato che lavora per Ken. La polizia lo tiene ancora sotto sorveglianza. Kit odia Ho, in quanto lo ritiene responsabile della morte di loro padre. Shing e'diventato un potente gangster. Egli offre un lavoro a Ho, particolarmente da quando il fratello puo' fornire loro importanti informazioni circa i movimenti della polizia. Ma il vero piano di Shing e' di uccidere entrambi, Mark e Kit. Ho si trova rigirato fra la moralita' e la lealta'. Durante l'ultimo scontro a fuoco, Ho aiuta Mark a scappare con una valigetta piena di denaro. Ho, successivamente, si arrende alla polizia. Mark torna indietro per aiutare Ho e muore per egli.. Ho e Kit si rappacificano.

"UN DOMANI MIGLIORE II"(1987),prova che gli sceneggiati gangster di Woo sono giochi di moralita'.

Kit e' un poliziotto sotto copertura che indaga su Lung. Ho e' un uomo di Lung che accetta di cooperare con la polizia in cambio di una riduzione nella sua sentenza. Lung diventa il bersaglio di alcuni gangsters ed e' costretto a lasciare Hong Kong. I suoi nemici uccidono sua figlia e suo fratello. Ho e Kit si infiltrano nella gang. Lung, aiutato da Ken, pianifica la sua vendetta. Ad Ho viene ordinato di uccidere Kit, la cui reale identita' e' stata scoperta. Kit muore nelle braccia di Ken. I quattro uomini (dell'apocalisse?) attaccano la banda nel suo lato nascosto e dopo un massiccio scontro a fuoco.

John Woo was born in 1946 in China in a Christian family. When he was five, his parents moved to Hong Kong. John was raised in poverty, but developed a passion for western cinema that resulted in forming a group of aspiring filmmakers. Woo started working in 1969 as a scriptwriter and assistant director. His first film was The Young Dragons (1973), a kung-fu movie that was distinguished by highly-complex action sequences choreographed by Jackie Chan. After more minor ventures into martial arts films and Chinese opera, Woo found success with light-hearted comedies such as The Pilferer's Progress.

Woo reinvented his career starting with Yingxiong Bense/ A Better Tomorrow (1986), the film marked the beginning of the "hero film" genre in Hong Kong. Thanks to spectacular visual effects, acrobatic gunplay replaced acrobatic kung-fu. Thanks to characters that were tragic if not moral heroes, gun shootouts were assimilated to the ethics of martial arts. The themes of duty, honor, loyalty, revenge were recast in a cruel, industrial world. The intense, visceral and at the same time stylish narrative of this film (exagerated gunplay, slow-motion sequences, actions filmed in a mirror) became the archetype for the genre.

Yingxiong Wu Lei/ Heroes Shed No Tears (1986) Chinese commandos are sent to fight a Thailand drug ring They take the druglord hostage and escape through the jungle chased by the druglord's army.

Yingxiong Bense/ A Better Tomorrow (1986), the film

Ho and Mark are gangsters, while Ho's brother Kit is training as a police officer. Ho is tired of crime and is ready to change career, but is arrested during what was supposed to be his last job. The young gangster who was with him, Shing, escapes.
Ho's father is killed. Mark takes revenge on Ho's enemies, but is wounded.
Three years later, Ho, released from jail, is a reformed man who works for Ken. The police is still surveilling him. Kit hates Ho because he considers Ho responsible for the death of their father. Mark is a cripple who works as a janitor. Shing has become a powerful gangster. Shing offers Ho a job, especially since his brother could give them important information about police movements. But Shing's real plan is to kill both Mark and Kit.
Ho is torn between morality and loyalty. During the final shootout, Ho helps Mark escape with a suitcase full of money. Ho then surrenders to the police. Mark comes back to help Ho, and dies for him. Ho and Kit make peace.

Yingxiong Bense II/ A Better Tomorrow II (1987) proves that Woo's gangster movies are morality plays.

Kit is an undercover cop who is investigating Lung . Ho is a Lung man who accepts to cooperate with the police in exchange for a reduction in his sentence. Lung becomes the target of some gangsters and has to leave Hong Kong. Lung's enemies kill his daughter and his brother. Ho and Kit infiltrate the gang. Lung, helped by Ken, plans the revenge. Ho is ordered to kill Kit, whose true identity has been discovered. Kit dies in Ken's arms. The four men (of the apocalypse?) attack the gang in their hideout and after the massive shootout.
Die Xue Shuang Xiong/ Killer (1989) John e` un killer a pagamento. In una chiesa un intermediario gli consegna una valigetta. John esegue gli ordini per cui e` stato pagato e si reca in un club dove deve sterminare tutta la banda. E` un killer insolito, perche' ha un'aria sempre malinconica. Sul palco si sta esibendo una ragazza. La scena e` filmata al rallentatore. John massacra tutti i gangster e per sbaglio colpisce la ragazza al vivo. La protegge per quanto puo`, ma deve scappare. In chiesa i complici gli estraggono le pallottole dalla schiena.
Il detective Li interroga la cantante, che e` rimasta parzialmente cieca, ma ha paura di collaborare. La sera la ragazza esce appoggiandosi a un bastone. Alcuni teppisti la aggrediscono. John e` li` che la sta osservando e interviene. Jenny non lo riconosce perche' non lo vede bene. Lui sembra provare rimorso per averla ferito e tenta di rimediare comportandosi da amico.
Intanto l'ispettore Li, anche lui insolito nel suo campo, e` riuscito a infiltrarsi in una banda e riesce a farsi portare di persona a uno scambio di armi con il leggendario criminale Eddie. Purtroppo sul gruppo capita un poliziotto in motocicletta. Eddie lo fredda e poi accusa John di averli traditi. Li non ha scelta e deve scatenare la sparatoria, nella quale muoiono tutti meno Eddie. Eddie salta su un tram. La sparatoria continua fra i passeggeri e una donna muore di attacco cardiaco. I superiori lo redarguiscono per essere stato cosi` sconsiderato da sparare fra la folla, ma lui era da mesi che sognava di prendere questo criminale, che per di piu` gli ha ucciso un poliziotto sotto gli occhi.
Sidney e` il miglior amico di John. Soffre perche' non puo` fare il killer come potrebbe: gli funziona soltanto una mano. Fa da intermediario per un altro boss, che vuole la testa di Tony, l'uomo che controlla il traffico della droga. John e` stanco di uccidere, ma Jenny ha bisono di un trapianto di cornea che verra` a costare molto caro e pertanto accetta. E` diventato il suo ragazzo.
L'attentato si svolge durante il Dragon Boat Festival. Tony e` un personaggio importante e proprio Li e il suo partner Chang vengono incaricati di proteggerlo durante la manifestazione, benche' ripugni a entrambi. John e` su un motoscafo al largo e li osserva con il binocolo. Prende la mira e lo uccide con precisione incredibile. Poi fugge sul motoscafo inseguito da Chang e compagno su un altro motoscafo. Approda a una spiaggia su cui giocano alcuni bambini. Ma ad attenderlo c'e` un'auto, e killer appostati fra le canne. Un riflesso lo mette in guardia. Li sgomina tutti, ma la sparatoria attira Li. I bambini vengono presi in mezzo nella sparatoria e una bambina viene colpita. John rischia la propria vita per portare la bambina in salvo e caricarla su un'auto. Poi scappa, di nuovo inseguito da Li. Li intuisce che, se ha rischiato la vita per quella bambina, la portera` a un ospedale. E infatti Li e` arrivato al primo ospedale e ha depositato la bambina sul tavolo operatorio. Li lo raggiunge, mentre la bambina da` i primi cenni di riprendersi, ma lui e` piu` svelto e fugge di nuovo.
I superiori rimproverano Li per essersi lasciato uccidere Tony sotto gli occhi. Li si mette sulle tracce di John. E` affascinato dalla sua calma e dal suo sguardo.
John chiede di essere pagato, ma il nuovo capo della malavita lo vuole morto per eliminare testimoni e incarica proprio Sidney di ucciderlo. La polizia risale alla sparatoria nel bar e alla ragazza, e Li capisce presto che uno come lui non abbandonerebbe la ragazza dopo averla ferita. Li si reca nel locale dove lei canta al pianoforte e aspetta.
John ha capito che e` stato l'amico a fare in modo che lo aspettassero alla spiaggia e appena lo vede lo picchia, ma l'amico gli prende la pistola mentre lui apre la valigia dove dovrebbero esserci i soldi. John aveva tolto le pallottole e si fa una risata. Non riesce pero` a ucciderlo: lo stordisce soltanto. Ma massacra gli altri gangster che lo incalzano da tutte le direzioni. Poi punta la pistola al visto dell'amico e gli fa confessare chi e` che lo vuole morto: e` Weng, il nipote di Tony.
John gli risparmia la vita. L'amico e` sorpreso, ma John e` stanco di uccidere.
Li accorre sul posto e riconosce le foto della ragazza e intuisce che si tratta del killer a cui stanno dando la caccia. John intanto si reca dalla ragazza. Li lo stava aspettando. Si puntano la rivoltella a vicenda mentre parlano tranquillamente alla ragazza facendo finta di nulla per non spaventarla. John riesce a scappare in maniera comica. Li torna su e spiega la verita` a Jenny. Jenny non vuole credere che John e` un assassino ed e` quello che l'ha ferita. Li tenta a convincerla a colaborare con la scusa che e` l'unico modo di evitare che John venga ucciso da Weng. Infatti il boss ha ordinato la sua esecuzione a un killer professionista e al suo esercito di gangster. John e` gia` sulla pista del boss, deciso a farsi pagare i soldi del contratto. John sente l'amico tentare di intercedere a suo favore. Poi entra in azione nel garage. Ferisce anche il boss, e scappa in auto inseguito soltanto dall'amico. John si lascia raggiungere su una collina che guarda su Hong Kong e si sfoga con l'amico. Poi gli offre la mano. Sono di nuovo amici.
John telefona a Jenny. Li e` ancora li` e ha convinto la ragazza a tedergli una trappola all'aeroporto. John si fida di lei.
Ma nell'aeroporto la ragazza ci ripensa e si mette a urlare. La polizia insegue qualcuno che sembra John ma e` Sidney, che si e` prestato a depistare la polizia. John aspetta che si allontanino e prende la ragazza. Riescono a fuggire al formicaio di poliziotti. Li interroga invano Sidney, che rifiuta di collaborare.
Dopo l'ennesimo fallimento, Li viene rimosso dal caso.
John spiega a Jenny che ha ucciso soltanto persone che meritavano di morire ma adesso non vuole piu` uccidere nessuno. Rimettono in liberta` Sidney sperando che li porti dal killer.
Viene la resa dei conti per Sidney. Prima i gangster feriscono il poliziotto partner di Li (Chang) che lo sta tenendo d'occhio, poi lo inseguono in auto e Chan li insegue a sua volta sanguinante. Sidney arriva da John, mortificato di non essere riuscito a fargli pagare il dovuto, e giura di tornare dal boss e farsi dare i soldi.
Li va a trovare in ospedale Chang che gli muore sotto gli occhi, e giura vendetta. Chang gli ha rivelato l'indirizzo verso cui si dirigeva John. I gangster lo aspettavano all'uscita dell'ospedale e si mettono all'inseguimento. Li ferma John e che stavano per partire alla volta di Singapore. John rifiuta di arrendersi e lo invita a ucciderlo. Dopo una colluttazione si ritrovano di nuovo a terra pistola contro pistola. Jenny supplica Li di lasciarli in pace. Li si sta lasciando impietosire, ma non c'e` tempo: l'armata di gangster si sta avventando sulla casa. Li e John si ritrovano alleati contro tutti, in una sparatoria apocalittica. Riescono a scappare su un'auto nella bolgia infernale. Poi John disarma Li, ma Li ha capito che lui non sparerebbe a un poliziotto. Li l'ha capito meglio di chiunque altro. Li cura anzi le ferite di John.
John, Li e Jenny si rifugiano nella chiesa. Ci sono milioni di candele ma la ragazza non vede piu`nulla: e` diventata completamente cieca. Adesso John ha bisogno disperatamente dei soldi, che Sidney ha promesso di recuperarlgi dal boss
Sidney va dal boss, calmo ed elegante, poco dopo che i sopravvissuti hanno restituito il compenso per aver fallito la missione. Sidney sgomina tutti e con la pistola alla gola obbliga il boss a consegnargli il denaro, ma il boss capovolge le sorti e i gangster si mettono a picchiare Sidney per fargli confessare dove si nasconde John. La scena e` intervallata a quella di John e Li che parlano in chiesa delle loro vite. Sidney sanguinante continua a chiedere il denaro e a lottare. Vuole saldare il debito con il suo miglior amico. Con un ultimo eroico sforzo riesce a farsi dare il denaro e a scappare in auto.
John fa promettere a Li di prendersi cura di Jenny se gli accadesse qualcosa. Sidney arriva sanguinante alla chiesa con i soldi, ma lo hanno inseguito in decine guidati da Weng. I gangster attaccano la chiesa. Sidney muore, e in punta di morte dice a John che loro due appartrengono a una vecchia generazione . John lo uccide perche' sta soffrendo.
John rifiuta di scappare con Li e si avvia verso i gangster. Li non resiste e lo segue spalla a spalla. Affrontano gangster che spintano da tutte le parti. Li viene colpito, John viene colpito. Un prete porta in salvo la ragazza mentre i due compiono l'ultima disperata sortita, imbrattati di sangue. Una scena che ricorda Wild Bunch.
Li e John inseguino i gangster persino fuori (una delle piu` gigantesche della storia del cinema). Weng cattura Jenny. Li prende in ostaggio il suo braccio destro, ma Weng, spietato, uccide il suo stesso uomo. John non ha scelta: deve sacrificarsi. Weng massacra John e scappa, mentre John rantola e Jenny lo cerca. Li da` la caccia a Weng per finirlo. John e Lenny strisciano di fianco l'una all'altra senza trovarsi. Weng si consegna alla polizia (che e` arrivata in massa) per non essere ucciso da Li. ma Li lo fredda davanti a tutti i poliziotti, e grida piangendo "il mio amico"!
Woo dipinge John con toni epici. Prima e` un film sull'eroismo, e poi e` un film sull'amicizia, l'unica cosa per cui sembra valer la pena vivere e morire. I protagonisti si suicidano poco alla volta: nel film non fanno che incassare pallottole o violare le regole della polizia, in tal modo distruggendo sempre piu` le proprie vite. Ma nella morte trovano il loro senso, perche' possono affermare di essere morti per l'amicizia. Jenny rappresenta l'unica cosa buona della vita di John. Ma non appartiene alla vita di John, e infatti quando John sta morendo non riesce a toccarla.
Diexue Shuang Xiong/ The Killer (1989) ranks among his masterpieces, and is the film that made the director famous abroad. While it does not significantly innovate over the established themes and techniques of Woo's cinema, it provides an elegant and mature "summary" and unification of all of them. There is a new metaphysical/spiritual element (Jeffrey is Jesus), though, that somehow spawns in turn a sociopolitical critique of capitalism. If English is your first language and you could translate this text, please contact me.

(Translation by Gaia Giorgi / Tradotto da Gaia Giorgi )

Yidan Qun Ying / Just Heroes (1990) e' un film minore sulle vicissitudini di giovani gangster dopo la morte dei loro boss.

Bullet in the head (1990) di Woo e' una narrazione epica sulla guerra in Vietnam incentrata sulla vita di tre amici.

Mentre si reca al matrimonio dei suoi amici Ben e Jane, Frank viene attaccato dalla banda di Ringo. Dopo il matrimonio, Frank e Ben decidono di uccidere Ringo ma sono costretti a lasciare Hong Kong. Scelgono di andare in Vietnam ma rimangono coinvolti nella guerra: un massacro dopo un altro. Frank, Vincent e Ben sono assoldati da un gangster locale, insieme a Luke e la cantante/squillo Sally. I tre amici decidono di derubare il boss e rendere libera Sally che, purtroppo, durante la fuga muore. I vietcong li catturano e costringono Frank ad uccidere i prigionieri americani ma Ben lo aiuta a fuggire. Arrivano gli americani guidati da Luke. I tre amici si nascondono. Vincent tradisce i due amici e scappa con l'oro, sparando agli innocenti abitanti dei villaggi durante la fuga. Un anno dopo Ben rincontra Frank, ormai tossicodipendente ed efferato assassino che gli chiede di ucciderlo e Ben... lo fa. Ben ritorna ad Hong Kong da sua moglie e suo figlio Vincent ha avviato un'azienda ma Ben non ha dimenticato quanto accadde e, datogli la caccia, lo uccide. Woo si crogiola nell'atmosfera noir e nelle scene violente.

Zongsheng Sihai/ Once a thief (1991) e' un altro film minore, una commedia movimentata che segna un ritorno allo stile spensierato dei suoi primi anni ma con uno sviluppo del genere in cui i personaggi si ritrovano intrappolati in una complicata rete di relazioni sentimentali intessuta da un triangolo amoroso e complesso di Edipo.

Joe, Jim e Cherie formano un terzetto di ladri specializzato nel furto di opere d'arte nei musei di tutto il mondo. Danno mostra delle proprie capacita' in occasione del trasferimento di un dipinto dal Louvre ad un altro museo. Fanno uso di una quantita' di acrobazie e trucchi formidabili. I tre furono adottati di bambini da Chow, un crudele signore del crimine, e si considerarono come suoi figli, cresciuti per essere dei criminali. Fra i tre si instaura una strana relazione: Jim il timido e Joe il donnaiolo si disputano l'attenzione di Cherie; Jim e' geloso dell'amico. Un collezionista francese li ingaggia per rubare un dipinto maledetto da un castello infestato dagli spettri, ma il loro padre li inganna e tenta di ucciderli. Dopo incredibili inseguimenti e sparatorie, Joe nell'esplosione di una barca viene dato per disperso. Jim e Cherie pensano che sia morto e decidono di andare ad Hong Kong per sposarsi. Due anni dopo, pero', Joe ricompare: e' vivo ma costretto su una sedia a rotelle; comprendono che il dipinto maledetto e' ora nelle mani del "padre" di Cherie (?) e si rendono conto che quella era una delle sue macchinazioni. Joe e Jim decidono di vendicarsi rubandolo per davvero.

Lashou Shentan / Hard boiled (1992) e' l'ultimo film girato ad Hong Kong di John Woo; e' anche il piu' scorrevole nella rappresentazione della violenza e delle scene "rallentate".

Tequila, un piu' che zelante detective della polizia, rimane coinvolto in una strage in cui molti passanti rimangono uccisi. Insieme ai suoi uomini uccide la maggior parte dei gangster, compreso un individuo misterioso che aveva ammazzato il suo compagno. Si scopre poi che il misterioso gangster era un poliziotto infiltrato e che Tequila aveva vanificato l'operazione di copertura. Tony e' un killer che pur lavorando per un boss, Hoi, riceve delle offerte da un rivale, Johnny. Si scopre che anche Tony e' un poliziotto che tenta di infiltrarsi nell'organizzazione di Johnny. Johnny assolda Tony perche' combatta Hoi e quando la banda e' sconfitta gli ordina di uccidere Hoi, il suo vecchi boss. Tequila, bomba nucleare vivente, si intromette interrompendo la festa. La sparatoria provoca un'altra carneficina e Tequila sta quasi per uccidere Tony che, semplicemente, fugge. Una volta informato della vera identita' di Tony si unisce a lui aiutandolo a distruggere l'organizzazione di Johnny, ingaggiando una sparatoria in un ospedale sovraffollato.

Hard Target (1993) [distribuito in Italia con il titolo "Senza tregua"] e' un mediocre veicolo come film d'azione per Jean Claude Van Damme. Chance (Van Damme) e' un sarto disoccupato che difende Natasha da alcuni gangster che vogliono impedire di investigare sull'incidente di caccia di cui fu vittima suo padre. Chance accetta di aiutare Natasha e trovare suo padre. I due di trovano nei guai con i gangster e vengono inseguiti per tutta la citta' e le campagne.

Anche Broken Arrow (1996) e' un compromesso commerciale. Riley ed il suo superiore Vic sono ufficiali dell'aeronautica con un odio reciproco. Vic sconfigge ed umilia Riley sul ring e, in seguito, tenta di ucciderlo durante un volo. Prima che l'aeroplano si schianti i due si lanciano. Riley atterra nel deserto e deve disarmare un ranger che vuole arrestarlo. Riley la convince ad aiutarlo e fermare il malvagio Vic che punta a rubare bombe nucleari. La trama e' approssimativa (a dir poco).

Once a thief: Brother Against Brother (1996) e' una variante del seguito di Once A Thief, ed e' una puntata pilota per una serie televisiva, fallita sia come commedia che come film d'azione.

Mac, Li Ann e Michael sono tre ladri di Hong Kong. Michael e' il figlio di un boss della mafia e gli altri due sono stati adottati dallo stesso. Michael e Li Ann sono fidanzati poiche' cosi' vuole il padre ma Li Ann ama Mac. I due tentato di derubare il boss e scappare con i soldi, ma sono colti sul fatto. Li Ann fugge ma Mac e' arrestato dalla polizia. In prigione Mac e' ricattato dalla polizia: se rifiuta di collaborare lo rilasceranno e la sua vita sara' priva di valore dato che la mafia vuole la sua testa. Mac e' sconvolto nell'incontrare di nuovo Li Ann, entrata nella stessa organizzazione e che, credendolo morto, sta insieme a Victor. Michael diventa nemico di entrambi: e' un esponente della mafia e insegue Victor per riavere la propria fidanzata.
Yidan Qun Ying/ Just Heroes (1990) is a minor gangster film about younger gangsters after their boss dies.

Bullet in the Head (1990) is Woo's Vietnam-war epics, centered around the lives of three friends.

Frank is attacked by Ringo's gang while he's on his way to the the wedding of his friends Ben and Jane. After the wedding, Frank and Ben go to kill Ringo, but then have to leave Hong Kong. They choose Vietnam, but in Vietnam they get enmeshed in the war. Massacre after massacre,
Frank, Vincent, and Ben are hired by a local gangster, who also employs Luke and the singer/prostitute Sally. The three friends decide to steal from the boss and free Sally, but Sally dies during the escape. The vietcong capture them. The vietcong force Frank to shoot American prisoners, but Ben helps him escape. The Americans arrive, led by Luke. The three friends hide. Vincent betrays the two friends and runs away with the box of gold, shooting innocent villagers along the way.
A year later, Ben meets again Frank, but Frank has become a drug addict and a ferocious hitman. Frank begs Ben to kill him and Ben does him.
Ben then returns to his wife and son in Hong Kong. Vincent has started a corporation, but Ben has not forgotten. Ben chases Vincent down and kills him.
Woo indulges in noir atmosphere and violent scenes.

Zongsheng Sihai/ Once a Thief (1991) is another minor film, a comedy and caper movie that marks a return to the light-hearted comedy of his early days. But it improves over that format because the characters are trapped in a convoluted web of melodramatic relationships that borders on a love triangle and a Oedipus complex.

Joe, Jim and Cherie are a trio of thieves that specializes in stealing paintings from museums around the world. They show their skills in Paris, when they steal a painting while it is being moved from the Louvre to another museum. They use all sorts of acrobatic acts and masterful tricks.
The three were adopted as children by a cruel Hong Kong crime lord, Chow, who considers them his own sons and raised them to be criminals. There is a strange relationship among the three: Jim the shy and Joe the womanizer vie for Cherie's attention, and Jim is jealous of Joe.
A French collector hires them to steal a cursed painting from a haunted castle, but their father doublecrosses them and tries to kill them. After a gigantic car chase and shootout, Joe is lost in the explosion of a boat.
Jim and Cherie think him dead and decide to Hong Kong and get married. But two years later Joe returns: he is alive, but confined to a wheel chair. They learn that the cursed painting is now in the hands of her "father" and realize that it was one of his machinations. Joe and Jim decide to take revenge by stealing it for real.

Lashou Shentan/ Hard Boiled (1992) was to be Woo's last Hong Kong film. It is also his most fluid exercise in violent and fast-paced scenes.

Tequila is an overzealous police detective who gets involved in a carnage in which many bystanders are killed. Tequila and his men kill most of the gangsters, including a mysterious individual who just killed Tequila's partner. It turns out that the mysterious gangster was an undercover cop and that Tequila has ruined an undercover operation.
Tony is a killer who works for one boss, Hoi, but is courted by a rival, Johnny. It turns out that Tony is also an undercover cop, who is trying to infiltrate Johnny's organization. Johnny hires Tony to attack Hoi and, when they have defeated the gang, orders Tony to kill Hoi, his old boss. Enters Tequila, a living nuclear bomb, and interrupts the celebrations. The shootout is another carnage, and Tequila almost kills Tony, who simply escapes. Once he is informed of Tony's real identity, Tequila joins him and helps him destroy Johnny's organization, via a colossal shootout in an overcrowded hospital.

Hard Target (1993) is a mediocre vehicle for a Jean-Claude Van Damme action movie.

Chance (Van Damme) is an unemployed sailor who defends Natasha from some gangsters who don't want her to investigate the hunting incident that his father was victim of. Needing money, Chance accepts to help Natasha find her father. The two get in trouble with the gangsters, who chased them all over the city and the countryside.

Broken Arrow (1996) is also a commercial compromise.

Riley and his superior Vic are air force officers that hate each other. Vic beats and humiliates Riley on a boxing ring and later Vic tries to kill Riley during a flight. The plane crashes and both pilots eject.
Riley lands in the desert and has to disarm a ranger who wants to arrest him. Riley convinces the ranger to help him stop the evil Vic whose goal is to steal some nuclear bombs.
The plot is approximate (to say the least).

Once a Thief: Brother Against Brother (1996) is a misguided follow-up to Once A Thief, and a pilot for a television series, that fails both as comedy and as action.

Mac, Li Ann and Michael are three Hong Kong thieves. Michael is the son of a mafia boss, the other two have been adopted by the same. Michael and Li Ann are engaged, because so wants their father, but Li Ann loves Mac. Mac and Li Ann try to rob the boss and flee with the money, but they are caught in the act. Li Ann escapes, but Mac is arrested by the police.
While in prison, Mac is blackmailed by the police: if he refuses to cooperate, they will release him, and his life will be worthless because the mafia wants his head. Mac is shocked to meet again Li Ann, who has joined the same organization, and, believing him dead, is now engaged to Victor. Michael becomes their enemy, both because he represents the mafia and because he is chasing Victor to kill him and recover his fiance`.

Face/Off (1997) Sean Archer e` un poliziotto coraggioso, le cui spregiudicate azioni mettono a repentaglio la pace coniugale con la diligente moglie Eve. Per colpa di un pericoloso terrorista, Castor Troy, suo figlio e` morto. L'altra figlia, Jaime, non si e` ripresa dallo shock ed e` diventata una ribelle sfrontata. Durante uno spettacolare inseguimento in elicottero, Sean cattura Castor, che rimane in coma in ospedale. Sean sa che Castor stava progettando un attentato su grande scala e tenta invano di far parlare i suoi complici: il fratello dinamitardo, un trafficante di droga, la sorella di questi e amante di Castor (madre anche di un bambino); ma nessuno collabora. Sean accetta allora un piano demenziale: in un ospedale segretissimo hanno messo a punto una tecnica per rimuovere e sostituire facce, e vogliono provarla su di lui e Castor. Una volta munito della faccia e della voce di Castor, Sean potra` scoprire dove e` progettato l'attentato. Nessuno deve saperne nulla, ne` i colleghi ne` sua moglie. Dopo la chirurgia plastica, il falso Castor viene internato in un carcere di massima sicurezza, dove ritrova sia il fratello sia un arcinemico. Il carcere e` supertecnologico: i detenuti camminano giorno e notte con degli stivali metallici e i pavimenti sono dei campi magnetici. I guardiani sono delle belve di aguzzini. Intanto Castor si risveglia dal come e scopre di essere senza faccia, telefona alla sua gang e in pochi minuti ha ridotto all'impotenza tutto il personale dell'ospedale. Li costringe ad attaccargli la faccia di Sean. Il vero Sean e` appena riuscito a far parlare il fratello di Castor, che gli ha rivelato dove si trova la bomba. E` tutto contento ma proprio in quel momento viene a trovarlo... se stesso! Castor, adesso falso Sean, gli mostra la prima pagina del giornale in cui si parla dell'incendio della clinica: tutti coloro che sapevano del piano sono periti. Castor gli fa capire che restera` prigioniero per il resto della sua vita e che lui, Castor, potra` entrare in casa sua e usare sua moglie a piacimento. Sean gli si avventa contro ma viene immobilizzato dalle guardie e chiuso nella cella di massima sicurezza. Castor va a casa di Sean, prende familiarita` con la casa, la moglie, la figlia. Poi in ufficio con i colleghi. Per prima cosa fa rilasciare il fratello, e Sean lo viene a sapere, sempre piu` disperato. Il piano di Castor diventa quello di diventare un eroe nazionale, e ci riesce facendo "confessare" al fratello dove si trova la bomba. Poi va di persona a disinnescarla e il giorno dopo e` in prima pagina su tutti i giornali della nazione. A casa seduce la moglie (la madre del bambino che lui uccise) con una cenetta romantica come il vero Sean non c'era mai riuscito. Riesce persino a guadagnarsi la simpatia della figlia con i suoi modi di strada. Il vero Sean intanto scopre un modo per evadere. L'unico modo di farsi togliere gli stivali e di essere punito con un elettroshock: scatena pertanto una rissa con i guardiani, viene portato nella camera di tortura, e, non appena, gli tolgono gli stivali, si allea all'arcinemico per sgominare i guardiani. I detenuti massacrano le guardie e Sean riesce a farsi largo fino al tetto, anche se scopre che si tratta di un'isola e un elicottero lo mitraglia. Non ha altra scelta che buttarsi in mare e nuotare fino a riva. Intanto Castor segue la moglie di Sean al cimitero a rendere omaggio alla tomba del figlio, di cui ricorre il compleanno. Il vero Sean sa che andranno in chiesa alla messa e si ripromette di esserci. Castor apprende che Sean e` evaso e non ha dubbi sulle sue intenzioni. Pone quindi il fratello sulle sue tracce. Sean ha rubato un'auto della polizia ed e` riuscito a chiamare la moglie, ma naturalmente lei non gli ha creduto. Sean trova asilo e aiuto dal trafficante di droga. La sorella, Sasha, e` la donna di Castor, e il bambino e` figlio di Castor. Sean si invaghisce del bambino, in cui rivede il suo. Sia il trafficante sia la donna gli offrono il loro aiuto per uccidere l'odiato poliziotto Sean Archer. Castor intanto sta dando una lezione di vita a Jaime, le regala persino un coltellino con cui difendersi dagli stupratori. La polizia attacca l'edificio del trafficante di droga, ma Sean e la donna riescono a sfuggire. Sean sembra piu` interessato a salvare la vita del bambino che la propria. Sean deve uccidere molti poliziotti ma non se la sente di spacciare anche un amico. Castor fa uccidere e uccide molti dei suoi amici, ex complici. A un certo punto Sean e Castor si trovano vicinissimi, separati soltanto da una parete a specchio. Si voltano e sparano entrambi al proprio specchio, cercando di uccidere se stessi. Sean riesce a fuggire sul tetto e uccide il fratello di Castor, che piange sul suo cadavere. Sean ha restituito a Castor la morte di un caro. La vicenda aumenta la popolarita` di Sean il poliziotto invicibile, il che` suscita l'invidia del suo capo. Sean approfitta di un momento favorevole e uccide il capo facendolo sembrare un attacco cardiaco. Il vero Sean riesce intanto a penetrare in casa sua e a parlare alla moglie. Le offre infinite prove della sua vera identita` e alla fine la supplica di fare il test del sangue sull'uomo che ha preso il suo posto. La notte stessa lei si reca in clinica e scopre la verita`. Sean e` li` ad aspettarla, e si prende la responsabilita` dell'accaduto: e` stato lui a prestarsi per un'altra missione pericolosa quando la moglie non voleva. Questa e` la punizione: che l'assassino di loro figlio ha dormito con lei. Poco dopo irrompe anche il falso Sean, svegliatosi sospettoso. La moglie ha gia` messo in salvo Jaime. Sean ritorna dalla donna, che adesso ha giurato vendetta contro Sean Archer per l'uccisione del fratello trafficante. Sean si presenta alla messa per il figlio e rimane solo con Castor nella chiesa. Il duello si complica quando arrivano Eve, subito presa in ostaggio, e poi Sasha. Quest'ultima salsa Sean, puntando la rivoltella contro il falso Sean, senza sapere che questi e` il suo uomo. Tutti si sparano, si scatena l'inferno. SAsha ha salvato la vita al vero Sean e in punto di morte gli chiede di prendersi cura del bambino ed evitare che diventi anche lui un gangster. Alla fine Sean e Castor, ancora vivi, riprendono a picchiarsi. Arriva Jaime, che pensa bene di prendere le difese di quello che crede suo padre e spara a quello che crede il terrorista, ma capisce subito che le cose stanno diversamente perche' suo padre la prende ostaggio. Si libera della sua stretta usando il coltellino che proprio questi le aveva regalato. Il vero Sean, ferito, non si da` per vinto e l'inseguimento riprende, sempre piu` spettacolare, su due motoscafi lanciati a folle velocita` nel porto. Dopo esplosioni di navi ed essersi schiantati contro un molo, i due riprendono a picchiarsi con ferocia, esausti, ma propulsi da un odio mortale. Quando alla fine Sean arpiona a morte Castor, questi si toglie la soddisfazione di tagliarsi la faccia a pezzi, per impedire a Sean di riprendersela: per tutta la vita Sean vedra` Castor ogni volta che si guardera` allo specchio. Sean lo lascia agonizzante contro lo steccato. Il lieto fine d'obbligo ribalta tutto: la chirurgia riesce e Sean riacquista la sua faccia, poi a casa porta il bambino adottato (figlio dell'uomo che ha ucciso suo figlio) e naturalmente la figlia e` ridiventata un'adolescente modello. Film d'azione altamente spettacolare, ma anche con una storia di doppelganger e di scambio di personalita` con risvolti filosofici e psicanalitici. Face/Off (1997) Sean, a zealous police detective, is obsessed with arresting the evil Castor, who is responsible for the death of his son. Sean is not en easy man to live with, and has alienated the love of both his wife Eve and his daughter. Archer surrounds Castor and his brother at the airport. Castor is wounded fatally and his brother arrested. Archer finds evidence that Castor has prepared a new terrorist act. The only way to find out is to ask Castor's brother. Archer accepts to undergo a delicate surgical operation that gives him the face and the voice of Castor, for the purpose of approaching him in prison. The plan succeeds: Archer learns the location of the bomb. But Sean has "resuscitated" from his coma and has figured out everything. He has forced the surgeon to give him Archer's face and then has killed every person who knew about it. Nobody knows that Archer is a police officer. He has now become for real a dangerous criminal, while Castor can enjoy his job and his family.
(Translation by Laura Tittarelli)

Blackjack (1998) e' un altro film per la televisione dal risultato fiacco.

Jack e' un ex investigatore di polizia che lavora come guardia del corpo. Rimane coinvolto nel caso di una bambina orfana di padre a causa della mafia russa. In una sparatoria Jack perde temporaneamente la vista e diventa fobico del colore bianco. Un suo amico, ed ex collega della polizia, gli chiede di aiutarlo a proteggere una top model, Cinder, da un maniaco. Nel frattempo una affascinante psicologa aiuta Jack a guarire dalla sua fobia e Casey gli da' una mano nel suo compito contro il maniaco, mentre la modella nasconde a tutti un paio di segreti.
Blackjack (1998) is another lame television movie. Jack, a former police detective who now works as a body guard, gets involved in the case of a child whose father was killed by the Russian mafia. In a shootout Jack is temporarily blinded and become paranoid about the white color. A friend of Jack from the police asks him to help protect a supermodel, Cinder from a maniac. A pretty psychologist helps Jack heal from his paranoia, Casey helps Jack guard against the maniac, but the model is hiding a mystery or two.


Permission is granted to download/print out/redistribute this file provided it is unaltered, including credits.
E` consentito scaricare/stampare/distribuire questo testo ma a patto che venga riportata la copyright