Robert Zemeckis
(Copyright © 1999 Piero Scaruffi | Legal restrictions - Termini d'uso )

, /10
Links:

Forrest Gump (1994) Forrest cresce nella campagna dell'Alabama insieme all'amica Jenny. E` oggetto di scherno da parte degli altri ragazzi perche' e` un po' tonto, ma e` un cuore d'oro. La madre lo manda al college dove il suo quoziente di intelligenza non lo porterebbe lontano se non fosse per la sua straordinaria velocita` di corsa. Diventa una star del football e dopo cinque anni si laurea. Non capisce molto delle complicazioni della vita, e` contento che siano gli altri a decidere per lui come la vita debba procedere. Viene arruolato quasi meccanicamente nella guerra del Vietnam. In Vietnam fa amicizia con un nero che proviene da una famiglia molto povera e sogna di impiantare un business di gamberetti. Durante un combattimento Forrest e` il primo a mettersi in salvo, grazie alla sua velocita', ma poi torna indietro a cercare il compagno: salva uno per uno gli uomini del suo battaglione, compreso il lieutenant che vorrebbe essere lasciato a morire li', ma non riesce a salvare il nero. Ferito alle chiappe, viene ricoverato all'ospedale militare, dove si gode la convalescenza, nonostante il lieutenant, a cui sono state amputate entrambe le gambe, gli rinfacci di non averlo lasciato morire. Per ingannare il tempo si mette a giocare a ping pong e presto scopre di essere un talento naturale. Diventa un campione mondiale, tanto da essere invitato persino in Cina al seguito del presidente Nixon.
Alcune inquadrature di Gump vengono sovrapposte a filmati d'epoca e danno l'impressione che Gump fosse li'. In altre Gump viene sovrapposto a un personaggio che sta parlando con il presidente e al presidente vengono messe in bocca altre frasi. Gump viene cosi` decorato con la medaglia d'onore da Nixon in persona.
Intanto Jenny sta seguendo una vita tutta all'opposto. Irrequieta e decisa a non tornare mai piu` alla miseria dell'Alabama, sogna di diventare una cantante. Gump la ritrova per la prima volta in un locale a luci rosse dove si esibisce nuda dietro una chitarra. La salva da un avventore un po' aggressivo ma lei lo scaccia. La ragazza e` infelice, accenna al desiderio di suicidarsi, ma respinge l'amore del sempliciotto e riparte all'avventura. Diventa cosi` una hippie, aggregata a un gruppo di capelloni che protestano contro il Vietnam. Cosi` la incontra la volta dopo Forrest, invitato da un oratore a parlare del Vietnam davanti a una folla oceanica di protester convenuti a Washington. La polizia toglie l'elettricita` al microfono, in maniera che nessuno senta cosa ha da dire, ma alla fine si sente il suo nome e dalla folla spunta Jenny, addobbata da figlia dei fiori, che gli corre incontro attraverso le acque dello stagno artificiale, fra gli applausi del pubblico presente. Ancora una volta Gump la salva da un prepotente, il suo uomo, un sobillatore politico, ma lei preferisce il suo destino di sbandata al giovanotto per bene.
Altrettanto disgraziato e` il lieutenant, che vive della sovvenzione statale e passa da un bar all'altro e da una donna all'altra sulla sua sedia a rotelle, cercando di soffocare il dolore nell'alcool. Gump, come sempre, cerca di aiutarlo, ma lui lo maledice per averlo salvato.
Deciso a mantenere la promessa che ha fatto al commilitone nero, va a trovarne la famiglia poverissima. Poi compra una barca e si converte in capitano di shrimp boat. La fortuna non lo aiuta. Un giorno viene a trovarlo il lieutenant sulla sedia a rotelle e misteriosamente decide di diventare suo socio. Si issa in cima alla vela e da li` comanda il povero Gump. La notte dell'uragano e' lassu` in cima a sfidare Dio, e Dio sembra arrendersi: la loro barca e' l'unica a non essere distrutta. Da quel giorno sono gli unici a pescare gamberetti e presto diventano multimilionari. Gump lascia il business all'amico e accorre al capezzale della madre, che sta morendo. Dopo averla seppellita decide di sistemarsi li', ma il suo pensiero corre sempre a Jenny, della quale non riesce a vedere i peccati ma soltanto l'animo di quando era bambina. Jenny in realta` si e` data alla prostituzione e alla droga per mantenersi e una sera sale su un davanzale ma non trova il coraggio di buttarsi giu'. Quando apprende che Gump e` diventato milionario, va a trovarlo. Si rende forse conto di cio` che ha perso: Gump sarebbe un marito modello. Ma ormai e` troppo tardi e rifiuta ancora una volta la sua offerta di matrimonio. Capisce che Gump non capisce che razza di donna lei sia diventata, ma non ne vuole approfittare. Riparte all'avventura, decisa questa volta a mettere la testa a posto. Prima di partire fa a Gump un regalo: gli fa fare l'amore.
Il trauma di aver perso di nuovo Jenny e` cosi` forte che Forrest si mette a correre, senza alcuna ragione. Continua a correre e correre e correre, attraversando tutta la nazione. Finisce per diventare una celebrita` nazionale. Alle sue spalle si forma un capannello di persone che lo seguono correndo anche loro, come se lui fosse un messia. Un giorno pero` tutta la celebrita` gli viene a noia: si ferma, e torna a casa, piantando in asso i suoi seguaci. Jenny, che ha seguito le sue peripezie dal ristorante dove fa la cameriera, gli scrive per invitarlo a venirla a trovare.
Tutta la storia e` stata raccontata da Forrest seduto su una panchina mentre aspetta l'autobus. E` l'autobus che lo deve portare a casa di Jenny. La signora che ha ascoltato tutto il racconto gli spiega come arrivarci a piedi e Forrest compie l'ultima corsa della sua vita. Jenny lo accoglie con una sorpresa: non soltanto ha messo la testa a posto, e` diventata una donna per bene, ma ha anche un figlio, si chiama Forrest, ed e` figlio suo. Questa volta e` lei a chiedere a lui di sposarlo, anche perche' e` gravemente malata e non ha molto da vivere. Finalmente vivono insieme nella tenuta di Forrest, ma la morte sopraggiunge presto. Forrest rimane solo con suo figlio, ma va sempre sulla tomba di Jenny a piangere e raccontarle come cresce il piccolo.
Un ritratto perfetto e commovente di un sempliciotto che dalla vita non chiedeva quasi nulla, soltanto l'affetto dell'unica cosa che avesse davvero amato dopo sua madre, la sua Jenny, non importa cosa lei avesse fatto. Emozioni semplici, minime, ma fortissime. Nel frattempo la storia degli USA gli scorre davanti agli occhi e lui ne e' persino protagonista involontario, ma di tutte quelle complicazioni non sa cosa farsene. Sono insignificanti come la pioggia. Contano soltanto quelle poche cose intime, che toccano davvero le corde del cuore.
If English is your first language and you could translate this text, please contact me.
Scroll down for recent reviews in english.
What is unique about this cinema database