La Storia della Musica Rock: 1990-1999

Raves, grunge, post-rock, trip-hop

Storia della Musica Rock | 1955-66 | 1967-69 | 1970-75 | 1976-89 | Anni Novanta | 2000
Musicisti del 1955-66 | 1967-69 | 1970-76 | 1977-89 | Anni '90 negli USA | Anni '90 altrove | 2000
Pagina di musica
(Copyright © 2002 Piero Scaruffi & Paolo Latini)

Progressive

(Traduzione di Paolo Latini)

Durante gli anni '90, il progressive-rock ha segnato il suo ritorno (sebbene non sia mai realmente scomparso), e principalmente negli USA. Per tutto il decennio, la Virginia e l'area di Washington ne furono l'epicentro, con gruppi del calibro di Echolyn, Boud Deun, Rattlemouth, Pelt, Rake (forse i piu' creativi), Dave Matthews Band (certamente i piu' celebrati).

I Thinking Plague erano un altro punto di riferimento fondamentale, che ha gettato il seme per le carriere di Bob Drake e Hamster Theatre.

Analogamente i 5uu's di Los Angels capeggiarono un fertile entourage (U Totem).

Altri esempi isolati, come gli Hosemobile dal Tennessee, testimoniano la popolarita' del progressive-rock; ma fu un gruppo del Vermont, i Phish, ad essere, di gran lunga, il fenomeno piu' significativo degli anni '90. I Blues Traveler, nel New Jersey, li raggiunsero e superarono in quanto a successo commerciale, ma i Phish riuscirono a far entrare il rock alternativo nelle radio commerciali piu' di chiunque altro. I Phish erano negli anni '90 quello che i Grateful Dead furono nei '70.

La Florida ebbe una delle scene piu' intriganti, con gruppi inusuali e indefinibili come Big Swifty, Home e Meringue.

Da Boston proviene uno dei principali gruppi progressive, Cul De Sac, uno dei piu' vicini all'hard rock, Bright, uno dei piu' bizzarri, Think Tree, e uno tra i piu' originali, Cerberus Shoal.

New York aveva diversi gruppi tanto talentuosi quanto innovativi come Run On e Spongeheads, e, successivamente, Stratotanker, Escapade, e Obliterati, oltre che ospitare un vasto scenario di sonorita', dal combo avant-jazz-rock Klezmatics, alla cacofonia free-jazz dei God Is My Co-pilot (o W.O.O.), dal bizzarro spezzatino stilistico dei Motherhead Bug e i loro eredi Sulfur ai gioviali e orecchiabili Spin Doctors.

God Is My Co-pilot invenarono uno stile di free "noise-jazz" che fu proseguito dai Fat in Canada, Outhouse e Blowhole a Seattle, Molecules a San Francisco, e molti da molti altri.

Altri aromi furono aggiunti al progressive-rock da strumentisti virtuosi di New York come Marc Ribot, Nicky Skopelitis, Buckethead, Tony Levin, Trey Gunn, William Hooker, Jack Vees, Alan Licht, e Chuck Vrtacek (gia' leader dei Forever Einstein).

Seguaci di Frank Zappa come Ant-Bee, Mike Keneally e Gary Lucas continuano a terrorizzare i canali con suoni buffi e non ortodossi. A San Francisco, seguaci dei Camper Van Beethovan Monks Of Doom (e poi Hieronymus Firebrain), i Tin Hat Trio e Faith No More-associates Mr Bungle si ispiravao sempre a Zappa.

A Seattle gli Amy Denio guidarono un certo numero di progetti di bizarro jazz-rock nello stile di Canterbury, specialmente i Tone Dogs e i Degenerate Art Ensemble. A Portland i Caveman Shoestore appartenevano alla medesima scena.

San Francisco-based Species Being erano uno degli ensembles piu' creativi.

la scena progressive del Canada deve molto a Jean Derome e Rene` Lussier, i cui lavori conducono alle registrazioni di numerosi altri nomi del progressive (Conventum, Dangereux Zhoms, Les Granules, Evidence). D'altra parte, Miriodor ben rappresentano il piu' tradizionale sound del progressive-rock.
Gruppi canadesi come Fat, Slow Loris, e Spiny Anteaters abbracciarono un rock difficile, angolare, dissonante e "libero".

La Scuola di Canterbury fu rinvigorita bene da Xaal, Philharmonie e Volapuk in Francia, e dai Blast in Olanda.

La Svezia ha continuato a compiacersi di una scena progressive fertile con In The Labyrinth, Catweazle, Death Organ, Zello, Ensemble Nimbus, e, dalla Finlandia, Hoeyry-Kone.

Dalla Svizzera, gli Alboth! erano uno degli ensamble piu' creativi, a meta' strada tra free-jazz e musica industriale.

La gloriosa scena iper-progressive giapponese continuava con Happy Family e Onna-Kodomo.

Il movimento psichedelico dette all'Inghilterra le sue migliori bands di progressive: Magic Mushroom Band, Mandragora e Ozric Tentacles ("la" progressive band dei '90). I God di Kevin Martin (e poi gli Ice e Techno Animal) fu un'esperienza unica che costeggiava il confine tra jazz e musica industriale


continua... | indietro...