Dalla pagina di Piero Scaruffi
(Tradotto da Stefano Iardella)

Notorious (Epic, 1991), con The Only Good Thing, e soprattutto Pure And Simple (Warner, 1994), con Activity Grrrl e Spinster, erano ancora all'altezza dei vecchi standard, e la Jett fu riconosciuta come la "madre" delle riot-grrrls, ma Fetish (Blackheart, 1999), una raccolta di rarità e avanzi, mostrava una rocker invecchiata che cercava ormai di capitalizzare la propria fama.

Sinner (Blackheart, 2006), versione aggiornata e ampliata di Naked (2004), un album pubblicato soltanto in Giappone, è una mediocre raccolta di canzoni scritte per lo più da altri autori per lei.

Unvarnished (Blackheart, 2013), che contiene Any Weather, una collaborazione con Dave Grohl dei Foo Fighters, è il primo album di Joan Jett in sette anni.


Torna alla pagina di Piero Scaruffi