Nick Lowe


(Copyright © 1999-2024 Piero Scaruffi | Terms of use )

Dig My Mood , 4/10
Party Of One, 5/10
The Impossible Bird , 4/10
The Convincer , 4/10
At My Age (2007), 5/10
The Old Magic (2011), 4.5/10
Links:

Nick Lowe fu per molti versi il principale animatore della new wave Britannica negli anni '70. Come il blues, il rock and roll e lo skiffle erano stati la fonte da cui eruppe la rivoluzione degli anni '60, cosi` il country and western, il rockabilly e il rhythm and blues sarebbero stati le sorgenti del movimento "pub-rock", destinato a tirare la volata al punk-rock nel 1976. Il pub-rock fu un fenomeno visceralmente proletario e suburbano, caratterizzato da onesta` e visceralita` in un'era in cui predominavano generi musicali (prog-rock, glam-rock) di natura opposta, intellettuali e decadenti. Nick Lowe ne impersono` l'ideologia e lo stile musicale.

Ma i suoi album sono soprattutto riassunti musicali di un ventennio di musica rock, dai Beach Boys ai Beatles, dai Byrds agli Who. Talento rinascimentale e al tempo stesso principe clown, Lowe ha composto un'opera che e' tutta "falsa", costruita artificialmente a tavolino pescando a piene mani nell'enciclopedia del rock.

Lowe aveva cominciato a suonare ai tempi del Merseybeat. nel 1969 il suo complessino si chiamava Brinsley Schwarz. Il loro sound era fatto di spezie country e funky americane, e Lowe suonava il basso e cantava. Una mezza dozzina di album, nel loro piccolo pietre miliari del pub-rock, passarono inosservati, e il complesso mori' nel 1975, lasciando un ricordo di canzoncine senza pretese come Country Girl (1970) e Peace Love And Understanding (1974).

Finita quell'esperienza, Lowe formo` i i Rockpile con Dave Edmunds e intraprese la carriera solista con un pugno di 45 giri nostalgici. Nel 1976 produsse il primo album del punk-rock (quello dei Damned), dando praticamente la carica al movimento.

Il suo forte erano boogie umoristici come Let's Go (1976), Heart Of The City (1976) e I Knew The Bride (1977). Quella epilettica comicita` permea l'album Jesus Of Cool (Radar, 1978 - Yep Roc, 2008), noto anche come Pure Pop For Now People (Columbia, 1978), nonostante ballad romantiche come Breaking Glass e Little Hitler.

Lowe comincia a concentrarsi sulla melodia, lasciando la ritmica in secondo piano, a partire da Labour Of Lust (Columbia, 1979). Nascono cosi` la frizzante serenata di Switchboard Susan, il ritornello Merseybeat di American Squirm e soprattutto Cruel To Be Kind, suo capolavoro. Cracking Up, Born Fighter e Without Love testimoniano pero` come le sue radici siano nella musica americana, non britannica. Proprio lungo questa direttrice per i Rockpile, su Seconds Of Pleasure (Columbia, 1980), Lowe cesella un gospel alla Band come I Write The Book e Now And Always. L'album era influenzato dal rock melodico degli Everly Brothers (Teacher Teacher).

Ma Lowe e` un autore limitato, che forse riuscirebbe meglio nella misura del singolo che in quella dell'album. Se Nick The Knife (Columbia, 1982) e` una raccolta di scialbe canzoni d'amore, The Abominable Snowman (Columbia, 1983) recupera qualcosa della verve giovanile (almeno Raging Eyes). Se And His Cowboy Outfit (Columbia, 1984) e` un pasticcio confuso (dal tex-mex di Half A Boy al boogie di Maureen), The Rose Of England (Columbia, 1985) si spinge anche nelle lande del country (Rose Of England).

Se Pinker And Prouder (Columbia, 1988), registrato nell'arco di due anni con l'aiuto di illustri amici, indulge nel rhythm and blues da saloon (Lovers Jamboree), Party Of One (Reprise, 1990) torna al rude country di All Men Are Liars e You Got The Looks I Like.

Nel 1992 Nick Lowe fece anche parte dei Little Village con John Hiatt e Ry Cooder.

La stanchezza aumenta su The Impossible Bird (Upstart, 1994), ormai al limite della senilita`. Persa la verve dei primi tempi, Lowe diventa un crooner del country & western (The Beast In Me)

Dig My Mood (Upstart, 1998) e The Convincer (Yep Roc, 2001) lo fotografano persino nelle vesti di intrattenitore pop-soul da cocktail lounge.

The short At My Age (2007) of very short songs was at least concise, if not original.

The Old Magic (2011) was another aubiographic diary in rock, soul and country music.

If English is your first language and you could translate my old Italian text, please contact me.
What is unique about this music database