Dalla pagina di Piero Scaruffi
(Tradotto da Stefano Iardella)

Gli album del nuovo secolo continuarono il trend in discesa, ma ciascuno conteneva un singolo di successo (in pratica, l'unico motivo per acquistare l'album in questione): Soak up the Sun, da C'mon C'mon (2002), Good Is Good, da Wildflower (2005), ecc.

Detours (A&M, 2008) è una raccolta eclettica che musicalmente se la cava molto meglio di qualsiasi altra cosa Sheryl Crow avesse fatto in un decennio. Tuttavia, alcune delle migliori canzoni sono di natura politica, e bisogna fare i conti con testi competenti quanto l'arringa di un conduttore televisivo che batte i pugni (Gasoline, Love Is Free). Dà il meglio di sé quando si occupa di musica, come in Shine Over Babylon. Nel complesso, è onesto e divertente, ma anche terribilmente datato.

100 Miles from Memphis (2010) soffriva di materiale molto mediocre.


Torna alla pagina di Piero Scaruffi