- Dalla pagina sui Three 6 Mafia di Piero Scaruffi -
(Testo originale di Piero Scaruffi, editing di Stefano Iardella)


(Tradotto da Stefano Iardella)

I Three 6 Mafia di Memphis (inizialmente noti come Backyard Posse), si sono formati nel 1991 attorno al trio composto da Paul "DJ Paul" Beauregard, dal rapper Ricky "Lord Infamous" Dunigan e dal produttore Jordan "Juicy J" Houston e hanno debuttato con la cassetta Smoked Out Loced Out (1994), quando ancora si chiamavano Triple Six Mafia. La produzione lo-fi e oscura e il ritmo assonnato e nebbioso fanno sembrare le canzoni drogate. Pimpin' and Robbin' è il pezzo forte. Allo stesso tempo Koopsta Knicca pubblicò il suo primo album da solista, Da Devil's Playground (1994).

Underground Vol 1 - 1991-1994 (1999) è una raccolta del primo materiale, in particolare il gangsta rap Ridin' da Chevy e l'horrorcore di Playa Hataz e Walk Up to Your House.
Underground Vol 2 - Club Memphis (1999) ne raccoglie di più, ma di qualità inferiore. DJ Paul ha ripulito un vecchio nastro del 1993 per creare Underground Volume 16 - For da Summ (2002) e Juicy J ha ripulito un nastro del 1994 per creare Chronicles of the Juice Man ( 2002). DJ Paul e Juicy J hanno assemblato insieme i mixtape Vol 1 - Da Beginning (1994), Part 2 - Da Exorcist (1994) e, soprattutto, Vol 3 Spring Mix '95 (1995), un'elegante dimostrazione delle loro capacità.
DJ Paul ha anche prodotto le cassette di Lord Infamous Come W/ Me 2 Hell (1993) e soprattutto Come With Me 2 Hell II - Lords of Terror (1995), che probabilmente rimane il suo miglior lavoro solista. Nel frattempo Lord Infamous pubblicò il suo Solo Tape (1994).

Diventati un sestetto con l'aggiunta dei rapper Koopsta Knicca (Robert Phillips), Crunchy Black (Darnell Carlton) e Gangsta Boo (Lola Mitchell), cambiano nome in Three 6 Mafia e pubblicano il loro primo album ufficiale, Mystic Stylez (1995). Erano inseriti nel movimento hip-hop del sud, una sorta di controparte di Memphis di DJ Screw e UGK del Texas (in particolare il suono psichedelico di DJ Screw) tranne per il fatto che i loro testi, ispirati ai film horror, indulgevano in temi demoniaci e generalmente horror. Le canzoni in realtà non si attenevano a uno stile ma piuttosto esploravano una vasta gamma di stili, dal gangsta rap di Break Da Law '95 (una canzone solista di DJ Paul) e In Da Game al dolce e sognante Da Summa (con un ritornello che ricorda l'acid-rock di San Francisco degli anni '60), che è cloud-rap ante-litteram, dall'horror-core pieno di suspense di Live By Yo Rep e Tear Da Club Up (pieno di figure di pianoforte in stile John Carpenter) dallo shuffle orchestrale funk-soul Long Nite all'anemico mantra di Porno Movie, dallo spettrale Sweet Robbery (rapping funereo e rumori tintinnanti) al satanico Fuckin Wit Dis Click (apice di Lord Infamous ). I ritmi lenti, minacciosi e inquietanti ideati da DJ Paul e Juicy J creano un'atmosfera da incubo che sembra più legata a Tricky che all'hip-hop.
Questo album rese popolare a Memphis lo stile "trap" che 8Ball e MJG avevano già introdotto su On the Outside Looking In (1994), e che si sarebbe diffuso in tutta la nazione pochi anni dopo.

I Three 6 Mafia hanno lanciato anche il sottogenere Memphis crunk con la produzione più profonda, piena e pesante dell'album The End (1996) che presenta la propulsiva Gette'm Crunk, una naturale evoluzione dal proto-crunk di Tear Da Club Up e Break Da Law '95. I pezzi forti dell'album sono il rap caotico di Body Parts, l'avvincente Destruction Terror e soprattutto la suspense guidata dal pianoforte di Late Night Tip, anche se il trucco di produzione più elegante ed efficace potrebbe essere il sibilo delle tastiere di Last Man Standing (apparentemente ispirato da una faida con Bone Thugs-N-Harmony, un gruppo di rapper dell'Ohio che in realtà suonava molto simile ai Three 6 Mafia).

Chapter 2 - World Domination (1997) rappresentò il tutto esaurito commerciale del loro horrorcore, con una nuova versione di Tear The Club Up (che ora era diventata un successo), una nuova versione di Late Nite Tip (idem) e una nuova versione di Body Parts. Include pezzi orecchiabili come Hit a Muthafucka e Spill My Blood ma anche molti riempitivi.

Gangsta Boo ha lanciato la sua carriera da solista con Enquiring Minds (1998), seguito da Both Worlds *69 (2001) e Enquiring Minds II - The Soap Opera (2003).

Con il soprannome di Tear Da Club Up Thugz, il trio originale composto da DJ Paul, Juicy J e Lord Infamous ha pubblicato l'album davvero scadente CrazyNDaLazDayz (1999), che contiene l'inno di Juicy J Slob On My Knob.

Il mixtape Underground Vol 3 - Kings of Memphis (2000) contiene Memphis (Remix) e Powder (The Higher Version).

Il loro successo commerciale aumentò in modo esponenziale con i 22 brani di When the Smoke Clears - Sixty 6 Sixty 1 (2000) che contiene la hit Sippin' on Some Syrup e un quantità colossale di riempitivi.

Choices (2001) è la colonna sonora di un video realizzato da J Paul e Juicy J, che ebbe un seguito qualche anno dopo, Choices II - The Setup (2005).

Ridotti a un quartetto dopo la partenza di Gangsta Boo, i Three 6 Mafia (Lord Infamous, Crunchy Black, DJ Paul e Juicy J) sono diventati star mondiali con Da Unbreakables (2003) o, ancor meglio, con il mega successo Ridin' Spinners.
È stato l'anno in cui il crunk è diventato di moda (No Problem di Lil Scrappy, Knuck If You Buck di Crime Mob). Le prime tre canzoni dell'album avrebbero potuto essere un discreto EP. Il resto è per lo più spazzatura.

Ridotti uleriormente a un trio dopo che Lord Infamous era stato incarcerato, godettero di un altro successo commerciale con Most Known Unknown (2005), il loro album più melodico, che contiene i singoli di successo Stay Fly, Poppin My Collar e Side 2 Side.

La canzone It's Hard out Here for a Pimp (2006) è stata inclusa nella colonna sonora del film di John Singleton "Hustle & Flow" e ha completato il tutto esaurito del crossover.

Dopo che Crunchy Black lasciò, nel 2006, per iniziare la propria carriera solista con On My Own (2006) e From Me to You (2007), i Three 6 Mafia divennero semplicemente un duo formato da DJ Paul e Juicy J, come documentato nel terribile Last 2 Walk (2008).

Juicy J ha pubblicato l'album solista Hustle Till I Die (2009) e una dozzina di mixtape tra il 2009 e il 2012, in particolare la serie "Rubba Band Business" con il produttore trap Lex Luger, successivamente condensata su Rubba Band Business (2017).

DJ Paul ha pubblicato gli album solisti Scale-A-Ton (2009) e A Person of Interest (2012).

La maggior parte dei Three 6 Mafia (DJ Paul, Lord Infamous, Crunchy Black, Koopsta Knicca e Gangsta Boo) si è riunita cambiando nome in Da Mafia 6iX, per il mixtape 6iX Commandments (2013). DJ Paul, Crunchy Black e Koopsta Knicca hanno registrato Watch What U Wish (2015), ancora accreditato ai Da Mafia 6iX anche se mancavano Lord Infamous e Gangsta Boo.

Juicy J ha creato il suo album più venduto, Stay Trippy (2013), con gli inni da club Bandz a Make Her Dance e Bounce.

Lord Infamous ha pubblicato molti album solisti che esploravano storie gotiche: The Man The Myth The Legacy (2007), Futuristic Rowdy Bounty Hunter (2010), Scarecrow Tha Terrible (2011), Legendary Hits (2012), King of Horrorcore (2012), Back From Tha Dead (2012), Scarecrow Tha Terrible Pt Two (2013), Fire & Ice (2013), Voodoo (2013) e il postumo Legend (2014).
Lord Infamous è morto nel 2013 per arresto cardiaco, all'età di 40 anni.

Il nuovo album di Crunchy Black è stato Money Ain't Nothing To Play With (2015). I nuovi album di DJ Paul sono stati Master of Evil (2015) e Power Pleasure & Painful Things (2019).

Koopsta Knicca, che aveva lasciato i Three 6 Mafia nel 2000, è morto nel 2015 all'età di 40 anni.
Gangsta Boo, che aveva lasciato i Three 6 Mafia nel 2001, è stata ritrovata morta nel 2023 nella sua casa di Memphis, all'età di 43 anni.


- Torna alla pagina sui Threee 6 Mafia di Piero Scaruffi -