Cranberries


(Copyright © 1999-2017 Piero Scaruffi | Terms of use )
Everybody Else Is Doing It, 5/10
No Need To Argue, 7/10
To The Faithful Departed, 4/10
Bury The Hatchet , 4/10
Wake Up And Smell The Coffeee , 4/10
Roses (2012), 4/10
Links:

If English is your first language and you could translate my old Italian text, please contact me. I Cranberries vennero alla ribalta della scena irlandese nel 1992 con i singoli Uncertain, Dreams (con tracce di Sundays) e Linger (con tracce di U2), all'insegna di un pop corposo che fa perno sui gorgheggi quasi yodel, ma raffinati ed eterei, della ventenne Dolores O'Riordan, una diligente discepola del virtuosismo acrobatico di Sinead O'Connor.

Le litanie e i salmi di Everybody Else Is Doing It (Island, 1993) deprimono il brio della musica popolare con un laconico esistenzialismo. A risaltare sono soprattutto gli arrangiamenti complessi di Sunday, Waltzing Back che costruiscono un ponte fra musica folk, musica classica e musica rock. La loro ballad (in particolare Pretty) risuona di lamenti atavici ma sposati all'alienazione moderna, a un profondo senso di desolazione.
L'album comprende i due singoli che imposero lo standard: la dolce ninnananna di Dreams, strimpellata con nonchalance dalla chitarra, bisbigliata in un tenue falsetto che si libra pero` in un soprano quasi mediorientale; e Linger, un lento orchestrale che sposa il pop degli anni '50 al folk-rock degli anni '60.

O'Riordan sboccia sul successivo No Need To Argue (Island, 1994): la sua voce esprime passione e nevrosi, gli elementi che sorreggono tutte le canzoni. Se Ode To My Family, chiusa da una minisinfonia d'archi, e Dreaming My Dreams, un tenue bisbiglio che finisce in una sonata per violino, riaffermano la vocazione romantica del gruppo, il gruppo acquista in aggressivita` e incisivita` cio` che perde in sentimentalismo ed effettismo.
Il disco e` soprattutto uno show personale della cantante, ai cui capricci vocali si adattano con delicata duttilita` gli altri strumenti. Empty e` una piece per gorgheggi liberi e orchestra d'archi. La title-track precipita negli abissi di mestizia di un mottetto rinascimentale. Ridiculous Things tenta una partitura ancor piu` spericolata. La qualita` mitologica del loro epos balza in primo piano in quella lunga escursione nel folk celtico che e` Daffodil Lament. Zombie si spinge ben oltre: l'urlo della cantante si libra su un vortice di distorsioni modulate in maniera epica. Quella canzone e` una delle trovate vocali piu` intriganti del decennio. La musica dei Cranberries trae linfa vitale dal patrimonio popolare e dalla musica classica, ma si anima sulle soavi ninnananne e sugli incubi psicanalitici di O'Riordan. No Need To Argue vendera` quindici milioni di copie nel giro di sei anni.

L'arte dell'arrangiamento continua a progredire sul concept To The Faithful Departed (Island, 1996), dedicato alle tragedie dell'umanita`. Hollywood e` esemplare di quest'arte di compromesso, ne` soffice ne` dura, ne` emotiva ne` distaccata. Non a caso i due singoli dell'album si situano ai due estremi opposti: l'assordante Salvation e la semi-acustica Free To Decide. Le varie When You're Gone, War Child e Forever Yellow Skies non aggiungono pero` molto al loro repertorio. In compenso i testi, che non erano mai stati il forte di O'Riordan, sembrano temi di una scolaretta.

(Clicka qua per la versione Italiana)

Bury The Hatchet (Mercury, 1999) tends to confirm that the Cranberries were a one-hit wonder. The new single, Promises, is as lame as all the ones that followed Zombie, O'Riordan keeps gossiping about social problems with the competence of a nun, and, worse, the music has regressed to good old Brit-pop, the kind that pops up from every coffeehouse in the kingdom.

Listening to Wake Up And Smell The Coffeee (MCA, 2001), one wonders where in heaven did they ever find the inspiration to write Zombie.

Dolores O'Riordan debuted solo with the mediocre Are You Listening (2007) and the even more pedestrian No Baggage (2009).

The Cranberries returned with the awful Roses (2012).

Dolores O'Riordan died in 2018.

What is unique about this music database