Dalla pagina di Piero Scaruffi
(Tradotto da Stefano Iardella)

Gentle Waves era il progetto della violoncellista e cantante scozzese Isobel Campbell, membro originale dei Belle and Sebastian.
Gli album Green Fields of Foreverland (Jeepster, 1999), con Weathershow, Dirty Snow for the Broken Ground e Rose I Love You, e Swansong for You (2000), con Falling From Grace, contenevano brevi elegie folk-rock sognanti.

Il primo album solista di Campbell, Amorino (Instinct, 2002) suonava come una versione orchestrale del vecchio "twee-pop" scozzese, che nella sua forma migliore era piĆ¹ neoclassico che pop (Poor Butterfly).

Campbell ha collaborato con Mark Lanegan sull'EP Ramblin' Man (V2, 2006) e al lungometraggio Ballad Of The Broken Seas (V2, 2006).

Il suo secondo album solista, Milk White Sheets (V2, 2006), abbraccia la tendenza alla moda del folk psichedelico alla Vashti Bunyan ma, in definitiva, rimane un prodotto della scuola (molto meno creativa) dei cantanti folk alla Shirley Collins e Sandy Denny. .

L'EP di Campbell Time Is Just The Same (Snowstorm, 2009) raccoglie musica registrata nel 2004.


Torna alla pagina di Piero Scaruffi