Dalla pagina su Bad Bunny di Piero Scaruffi
(Translation by/ Tradotto da Damiano Langone)

Il rapper portoricano Bad Bunny (Benito Ocasio) fonde insieme reggaeton e trap in canzoni come Diles (2016), Vuelve (2017), Te Bote' (2017), Mayores (2017) e I Like It (2018), quest'ultima con Cardi B.

 

Una valanga di singoli d'alta classifica apre la strada all'album di debutto X 100pre (2018), il cui titolo in spagnolo si legge "por siempre". L'album, prodotto per lo piŁ da Marco "Tainy" Masis, ottiene un grandissimo riscontro commerciale oltre i confini dell'ambito latin trap, anche grazie a una formula aperta ad altri generi (come salsa, soul e musica pop) e con brani come La Romana (forse la migliore dimostrazione delle doti di Bad Bunny sia come cantante che come rapper) e Mia (in collaborazione con Drake). Il successo dell'intera operazione conferisce all'artista portoricano lo status di star globale. 

 

Oasis (2019), contenente i singoli Que Pretendes e La CanciŚn, Ć un album collaborativo realizzato insieme a J Balvin.

 

Il secondo album, YHLQMDLG (2020), il cui titolo Ć l'acronimo di "Yo Hago Lo Que Me Da La Gana" (ossia, "io faccio quello che mi pare"), Ć prodotto per lo piŁ da Subelo Neo e ha forse proprio nel titolo la cosa piŁ rilevante. Safaera Ć il brano meno prevedibile e anche il migliore, seguito da reggaeton tradizionali come La Santa e Bichiyal (prodotti da Tayni), ma si fa notare anche Hablamos Maľana, un altro bizzarro miscuglio di stili impreziosito da una pregevole coda. In seguito viene pubblicato Las Que No Iban A Salir (2020), che raccoglie gli scarti dell'album precedente.

 

Nel corso del 2020 Bad Bunny diventa l'artista piŁ ascoltato al mondo su internet e riesce a portare ben tre canzoni nelle prime dieci posizioni della Spotify's Global 50 (sempre che si sia disposti a credere ai numeri di Spotify).

 

El Ultimo Tour Del Mundo (2020) non fa altro che riproporre la stesso tipo di musica festaiola e banale con 16 canzoni che sembra di avere gił sentito molte altre volte, anche se il lavoro in fase di produzione (per merito soprattutto di Marco "Mag" Borrero) Ć senza dubbio eccellente.


Torna alla pagina su Bad Bunny di Piero Scaruffi