Damien Chazelle


Best films:
, /10
Links:

Damien Chazelle

The musical La La Land (2016) is visually impressive thanks to bright cartoonish colors and surrealistic settings. The film, which is ultimately an old-fashioned story of failures and successes in the art world, is, however, overlong, slowed down by music and ballet, neither too exciting. Whatever doesn't work is redeemed by the splendid ending.

A long line of cars is stuck on a highway. A young woman gets out of the car and starts dancing, soon joined by other drivers and passengers. When traffic starts moving, a young woman doesn't notice and a young man in an old convertible gets upset. She works as a waitress. Suddenly she remembers that she has an audition and runs out hitting a customer and causing him to pour his drink on his shirt and her shirt. The audition doesn't go well and she gets bad news on the phone, so she walks home (a very nice apartment) in a bad mood. Mia has female housemates who are going to a party. They insist that she joins them. Unfortunately, she parks in an illegal spot and her car gets towed away, so she has to walk a long way home in the middle of the night. She hears someone playing the piano in a restaurant and walks in. The player is Sebastian, the same young man who honked at her on the highway. A flashback shows what happened to him after that encounter. He found his friend Laura in his apartment. He is a poor afterhaving been ripped off. He spends his time practicing jazz classics on the piano. In the evening he walks into the restaurant that hired him and the owner insists that he plays a set of Christmas songs and no free improvisation. Hours later Sebastian can't resist and starts improvising. That's when Mia walks in. Sebastian gets fired, and Mia doesn't have a chance to talk to him. Some times later Mia is at a pool party and recognizes the keyboard player of a cover band: it's the piano player, Sebastian. Their first chat is rather hostile but they sing and dance together in front of a night view of the city. Sebastian visits Mia while she is working at the restaurant. Mia tells Sebastian that she's dreaming of becoming an actress, and he tells her that his dream is to open a jazz club. They tour the nearby film studios. She gets the audition she was hoping for but she is rejected after just a few seconds. Mia dumps her boyfriend for Sebastian. Sebastian encourages Mia to write a one-woman play. Sebastian meets an old friend who offers him a permanent job playing in his band. Sebastian is not happy to hear that his friend plays poppy jazz but he knows that Mia is serious about their relationship and counts on his steady income. The band gets hysterical arena-size audiences, but Mia senses that Sebastian is not happy to play that pop muzak. Sebastian breaks it to Mia that the band will be on tour for a couple of years and asks her to follow him. Mia is busy rehearsing her play. Their relationship is strained. Mia's play opens and Sebastian cannot attend it. Mia performs in front of a small cold audience that does not like it. Sebastian shows up when Mia is leaving the club in tears. She decides to move back with her parents. A few days later, though, someone calls Sebastian looking for Mia: she wants Mia to audition for a new film. Sebastian drives to her town and talks her into doing it. The audition goes well. Five years later, Mia is rich and famous. She lives in a mansion with her husband and a little daughter. Sebastian is the owner of a jazz club and is still single. One night Mia and her husband get stuck in traffic and decide to just pick a random restaurant. They end up in Sebastian's club. Sebastian sees her and plays their theme song. She walks towards him, they kiss and then engage in a wild dance. We see a rapid sequence of scenes that imagine their parallel careers if they had stayed together. Then a sient movie that summarizes their (imagined) private life: marriage, pregnancy, baby, etc. But it all happened in his mind. When Sebastian ends his melancholy tune, Mia and her husband leave the club. For one second Mia and Sebastian stare at each other... and smile.
(Translation by/ Tradotto da Gabriele Di Siena)

Il musical La La Land (2016) è visivamente notevole grazie ai brillanti colori da cartone animato ed alle ambientazioni surreali. Il film, che è sostanzialmente una storia vecchio stile di fallimenti e successi nel mondo dell'arte, è tuttavia dilungato, rallentato da musica e balletti, niente di troppo eccitante. Tutto ciò che non funziona è compensato dallo splendido finale.

Una lunga fila di macchine è bloccata su un'autostrada. Una ragazza scende dall'auto e inizia a ballare, presto raggiunta da altri guidatori e passeggeri. Quando il traffico inizia a muoversi, una ragazza non se ne accorge e un ragazzo in una vecchia decappottabile si arrabbia. Lei lavora come cameriera. All'improvviso si ricorda di avere un'audizione e finisce per imbattersi in un cliente facendo versare la bevanda sulla sua camicia e sulla propria. L'audizione non va bene e riceve brutte notizie al telefono, quindi torna a casa (un appartamento molto carino) di cattivo umore. Mia ha delle coinquiline che stanno andando ad una festa. Insistono affinché si unisca a loro. Sfortunatamente, parcheggia in una zona vietata e la sua auto viene rimorchiata, per cui deve camminare fino a casa nel bel mezzo della notte. Sente qualcuno suonare il pianoforte in un ristorante ed entra. Il musicista è Sebastian, lo stesso ragazzo che suonò il clacson in autostrada. Un flashback mostra cosa gli è successo dopo quell'incontro. Ha trovato la sua amica Laura nel suo appartamento. È in povertà dopo essere stato licenziato. Trascorre il suo tempo esercitandosi con classici jazz al pianoforte. La sera entra nel ristorante che lo aveva assunto e il proprietario insiste affinché suoni soltanto di canzoni natalizie e niente free jazz. Dopo poche ore Sebastian non riesce a resistere e inizia a improvvisare. È allora che entra Mia. Sebastian viene licenziato e Mia non ha la possibilità di parlargli. Qualche tempo dopo Mia è a una festa in piscina e riconosce il tastierista di una cover band: è il pianista, Sebastian. La loro prima chiacchierata è piuttosto “ostile”, ma cantano e ballano insieme davanti a una vista notturna della città. Sebastian fa visita a Mia mentre lavora al ristorante. Mia dice a Sebastian che sogna di diventare un'attrice, e lui le dice che il suo sogno è quello di aprire un locale jazz. Passano per degli studi cinematografici vicini. Lei riceve l'audizione che sperava, ma dopo pochi secondi viene respinta. Mia scarica il suo ragazzo per Sebastian. Sebastian incoraggia Mia a scrivere un monologo teatrale. Sebastian incontra un vecchio amico che gli offre un lavoro permanente suonando nella sua band. Sebastian non è felice di sapere che il suo amico suona il pop-jazz, ma sa che Mia è seria riguardo alla loro relazione e conta sul suo reddito fisso. La band suona davanti ad un pubblico isterico di dimensioni da arena, ma Mia sente che Sebastian non è felice di suonare quella musichetta pop. Sebastian dice a Mia che la band sarà in tournée per un paio d'anni e le chiede di seguirlo. Mia è impegnata nelle prove per il suo spettacolo. La loro relazione è tesa. Il monologo di Mia inizia e Sebastian non può essere presente. Mia si esibisce di fronte a un pubblico molto ridotto che rimane indifferente. Sebastian si presenta quando Mia sta lasciando il locale in lacrime. Lei decide di tornare con i suoi genitori. Pochi giorni dopo, però, qualcuno chiama Sebastian in cerca di Mia: vuole che faccia un'audizione per un nuovo film. Sebastian va in città e la convince a farlo. Il provino va bene. Cinque anni dopo, Mia è ricca e famosa. Vive in una villa con suo marito e una figlia piccola. Sebastian è il proprietario di un locale jazz ed è ancora single. Una notte Mia e suo marito rimangono bloccati nel traffico e decidono di scegliere un ristorante a caso. Finiscono nel locale di Sebastian. Sebastian la vede e suona il loro tema musicale. Lei cammina verso di lui, si baciano e poi iniziano un ballo sfrenato. Vediamo una rapida sequenza di scene che immaginano le loro carriere parallele nel caso in cui fossero rimasti insieme. Poi un film muto riassume la loro (immaginata) vita privata: matrimonio, gravidanza, bambino, ecc. Ma è successo tutto nella sua mente. Quando Sebastian termina la sua melanconica melodia, Mia e suo marito lasciano il club. Per un secondo Mia e Sebastian si guardando ... e sorridono.